F1 | Cinque cose sulla Formula Uno da non perdere su Netflix

Storie, drammi, piloti, costruttori e duelli: la Formula Uno da guardare on demand su Netflix

Formula Uno Netflix
Credits: Netflix

Niki Lauda e James Hunt ruota a ruota, l’anima oltre i limiti di Senna, le storie toccanti di Bruce McLaren e Frank Williams. Ce n’è per tutti i gusti in quanto a storia della Formula 1 su Netflix, la piattaforma che ormai ha dilagato nei dispositivi dei giovani e meno giovani, e che oltre a film e serie tv propone un ampio ventaglio di proposte sportive. Andiamo a vedere le migliori, per quanto riguarda l’automobilismo, che gli appassionati non possono perdersi:

SENNA”

Intenso e struggente, ma anche avvincente e curioso, con immagini inedite nel privato. Proiettato per la prima volta nel 2010 in Giappone, in occasione del Gran Premio a Suzuka, “Senna” è la miglior opera sul leggendario pilota brasiliano in circolazione, che grazie alla regia di Asif Kapadia e la decisiva collaborazione della famiglia di Ayrton, dona allo spettatore una fedelissima immagine della carriera e della vita di Senna, scomparso a Imola il 1 maggio 1994. Il docu-film ha ottenuto importanti riconoscimenti, tra cui i premi BAFTA (gli oscar britannici) per miglior documentario e miglior montaggio.

Formula 1 Netflix
Credits: Netflix

“WILLIAMS”

Una vita dedicata alle corse, la sua unica passione e occupazione, che addirittura veniva quasi prima della famiglia. Una mediocre carriera da pilota ma una missione da costruttore, quella di arrivare ai successi mai ottenuti da guidatore. Folle e veloce, anche con la sua auto privata, uno stile di guida vorace che quasi gli costò la vita, con un incidente intorno alle stradine del circuito Paul Ricard che lo mise su una sedia a rotelle a vita. Parliamo di Frank Williams, patrono della scuderia che raccolse i titoli mondiali con Jones, Rosberg, Piquet, Mansell, Hill e Villeneuve, al quale è dedicato il docu-film di Morgan Matthews.net Un uomo che oggi ha passato il timone della scuderia a sua figlia Claire. Che, oltre alla parte sportiva, racconta la vita familiare tra i dissidi con il fratello e la splendida figura della madre, moglie di Frank, donna forte e tutta d’un pezzo.

Risultato immagini per bruce mclaren netflix

“BRUCE MCLAREN”

Sempre solare, sorridente e entusiasta. Sin dalla tenera età la velocità era nelle sue corde. Con la Cooper si fece strada tra i successi nelle corse, fino a fondare nel 1966 la seconda scuderia più vincente di sempre dopo la Ferrari. E’ la storia di Bruce McLaren, il neozelandese di Auckland che, grazie al supporto anche di suoi contemporanei come gli ex piloti Emerson Fittipaldi e Mario Andretti, viene raccontato in questo documentario del 2017 da Roger Donaldson. Le tante gare divise tra Europa e Stati Uniti, la malattia che da bambino rischiò di fargli perdere le gambe. E invece, come Garrincha nel calcio, con una gamba più corta dell’altra fece miracoli. Sin quando, a Greenwood, una torretta abbandonata a bordo pista, segna la fine della vita e delle opere di McLaren, che scompare in un incidente a soli 32 anni. Lasciando in eredità un’auto e un marchio storico.

Credits: Netflix

“RUSH”

James Hunt, il “George Best” della Formula Uno. Donne, alcool, bella vita. E un Mondiale di Formula Uno vinto nel 1976, quando il suo rivale, Niki Lauda, decide di fermarsi e scendere dall’auto in Giappone per la troppa pioggia. Una rivalità aspra, battagliera e senza esclusioni di colpi tra due uomini così diversi ma due piloti così ugualmente competitivi. Un altro bel lavoro di Ron Howard, dove la ricostruzione degli ambienti anni Settanta, vetture, circuiti e ambientazione generale, è verosimile e resa possibile anche da materiale originale dell’epoca: anche la scena del celebre incidente di Lauda fu ricreata nell’originale circuito del Nurburgring. Formula Uno Netflix

Formula 1 Netflix
Credits: Netflix

“DRIVE TO SURVIVE”

Non solo storia, ma anche contemporaneità su Netflix. “Drive to Survive” è il racconto, dietro le quinte, della stagione 2018 di Formula Uno. Non solo Hamilton o Vettel ma soprattutto l’istrionico Ricciardo, i sogni di Sainz, i problemi giudiziari del proprietario della Force India e la diatriba Red Bull-Renault, fino al finale di Abu Dhabi. Una stagione, dieci episodi, prodotti direttamente dal circus della Formula Uno. Proprio in questi giorni, il 28 febbraio, uscirà la seconda stagione sul Mondiale 2019.

Risultato immagini per drive to survive
Credits: Netflix

F1 | Perez commenta i test: “Non penso che siamo al livello di Ferrari”