F1 | Clamorosa rivoluzione in casa Mercedes: Aldo Costa lascia il suo incarico

Mercedes ha annunciato una rivoluzione tecnica in vista per il 2019: Aldo Costa lascerà l’incarico, il suo posto sarà coperto da John Owen, sotto la direzione di James Allison. Aldo Costa Mercedes

Aldo Costa Mercedes - Foto: Steve Etherington
Aldo Costa Mercedes – Foto: Steve Etherington

L’ingegnere italiano è approdato in Mercedes nel 2011 dopo i tanti successi con Ferrari e Minardi. Da allora Aldo Costa, che può considerarsi il padre delle monoposto ibride della stella a tre punte, ha ottenuto con la Mercedes otto titoli mondiali, di cui quattro titoli costruttori e quattro piloti.

Oggi l’annuncio: dopo 8 anni, Aldo Costa lascerà la leadership tecnica dal 2019 per poter passare più tempo con la propria famiglia;in Italia, delegandosi a ruolo di consulente tecnico.

Una situazione delicata, quindi, quella che i vertici della Mercedes dovranno gestire, perchè se “squadra che vince non si cambia”, in questo caso i cambiamenti;saranno radicali. L’obbiettivo per la casa anglo-tedesca sarà quello di mantenere il ruolo di riferimento tecnico anche;senza l’ingegnere italiano, sotto la direzione di John Owen, (attuale chief designer Mercedes).

Ma i terremoti in casa Mercedes non terminano con Costa: parallelamente all’ingegnere italiano, anche il direttore delle prestazioni Mark Ellis ha deciso di lasciare la sua attuale posizione e di prendere un anno sabbatico nel 2019. Anche lui verrà sostituito da un tecnico proveniente non dall’esterno ma dall’interno della famiglia Mercedes.


Le parole di Toto Wolff

Toto Wolff, Team Principal Mercedes, commenta il cambio di ruolo dei due tecnici, Costa e Ellis:

“Purtroppo, come abbiamo sempre detto non è possibile congelare una struttura organizzata di successo: la;squadra è una struttura dinamica e sono orgoglioso che il team sia in grado di gestire un passaggio del testimone senza problemi. Abbiamo parlato già da mesi con Ellis e Costa su come gestire questa rivoluzione e su quali ingegneri li avrebbero sostituiti. Entrambi hanno contribuito alla crescita della vettura, ma sono sicuro che il futuro della squadra sarà comunque molto brillante con Owen e con tutta la  nostra leadership tecnica che lavora sotto la direzione di Allison”.

Le parole di Aldo Costa

“Gli ultimi sette anni con Mercedes sono stati un’esperienza straordinaria – non solo dal punto di vista del successo professionale, è stata anche un’esperienza di vita che ha arricchito me;e la mia famiglia. Nel 2011, ci sono volute poche settimane per stabilirsi nel team, grazie alla calda accoglienza che ho avuto, in particolare da Toto (Wolff, ndr.): entrambi;viviamo il nostro lavoro come una sfida professionale e condividiamo una forte passione per le corse.;Abbiamo visto il team;progredire e raggiungere il successo, e ora la nostra prossima sfida sarà quella di creare un gruppo ancora più forte per affrontare le sfide del prossimo decennio.

Sono felice di passare il testimone alle mani capaci;di Owen e Allison – aggiunge Costa – e di continuare a sostenere la nuova organizzazione come consulente tecnico per assicurarne la crescita in futuro.” 

F1 | GP Silverstone – Bottas: “sono molto deluso, ho provato di tutto”

Davide G.

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"