F1 | Cofano motore: chi ha il più bel lato B del 2021?

I test sul circuito del Bahrain sono ormai giunti alla fine, andiamo a fare una breve analisi delle soluzioni usate per il cofano motore 2021 dai vari team.

cofano motore 2021

Aerodinamica vs affidabilità, questo è il dilemma. Durante questi test abbiamo visto scelte progettuali diverse riguardo il cofano motore delle monoposto 2021, alcune scuderie hanno provato più versioni di questo elemento: quale team ha il lato B più bello?

Prima di vedere come hanno lavorato le varie squadre spieghiamo un concetto di aerodinamica. La drag di una monoposto è proporzionale alla dimensione della scia generata. Come traduciamo questo concetto nel cofano motore? Grandi aperture al termine del cofano motore generano inevitabilmente delle scie più grandi, il fluido impiega più tempo per riattaccarsi. Una apertura più grande però riesce anche a far uscire più aria calda proveniente dal motore. A pari velocità del flusso, più grande è l’area di passaggio maggiore sarà la portata in massa. Una apertura più piccola aiuta il fluido a riattaccarsi, riduco quindi la scia e la drag, riduco però anche la portata di aria in uscita dai radiatori centrali. Devo quindi riuscire ad ottimizzare aerodinamica e raffreddamento.

Aston Martin

cofano motore 2021
Cofano motore Aston Martin

L’Aston Martin ha scelto una soluzione molto chiusa. Ha privilegiato l’aerodinamica a discapito del raffreddamento. Notiamo anche lo scarico, dotato di due condotti waste gate posti leggermente sotto il condotto principale. Come vedremo questa soluzione è stata adottata anche dalla Mercedes, quanto know-how è passato tra le due scuderie?

Mercedes

Cofano motore Mercedes – ph: xpb

Come accennato in precedenza, anche la Mercedes, ha prediletto l’aerodinamica. Notiamo come il cofano motore termini sotto al wishbone superiore con una geometria che favorisce il riattacco.

Ferrari

Cofano motore Ferrari – ph: xpb

Il team italiano è caratterizzato da una apertura più generosa al posteriore, hanno quindi deciso di sacrificare l’aerodinamica per ottenere una maggiore affidabilità. La Ferrari ha inoltre deciso di usare un solo condotto di waste gate , posizionato sopra al condotto principale.

McLaren

cofano motore 2021
Cofano motore McLaren – ph: xpb

Il team McLaren, nonostante adotti la powerunit Mercedes, ha deciso di montare un cofano motore con una apertura più generosa. Il team inglese ha quindi deciso di adottare un approccio rivolto all’affidabilità. La configurazione degli scarichi resta comunque simile a quella adottata dal team e motorista tedesco.

Red Bull

Cofano motore 2021
Cofano motore Red Bull – ph: xpb

La Red Bull ha deciso anche lei di montare un cofano motore con una apertura abbastanza elevata. Non fatevi ingannare dall’immagine, il cofano finisce si sotto al wishbone superiore ma per la prossima stagione il team austriaco ha deciso di alzare la posizione del cambio e di conseguenza l’attacco delle sospensioni posteriori. Notiamo questo alzamento anche dall’inclinazione dei semiassi, adesso non più paralleli al suolo. La Red Bull è anche l’unico team ad adottare un supporto singolo per l’alettone posteriore che ingloba lo scarico, caratterizzato da un solo condotto di waste gate posizionato sotto al condotto principale.

Alpine

cofano motore 2021
Cofano motore Alpine versione 1, più grande

Il team francese ha invece deciso di provare due versioni del suo cofano motore. Durante la prima giornata ha utilizzato una engine cover molto imponente, per riuscire a percorrere il maggior numero di giri senza incappare in noie meccaniche, per poi montarne una più snella nella seconda giornata di test per valutare meglio le prestazioni della monoposto.

Cofano motore Alpine versione 2, più snello

Anche lo scarico del motore Renault è caratterizzato da due condotti di waste gate, essi sono stati posti sotto al wishbone superiore. Una soluzione simile è stata adottata anche dalla Honda per il team Alpha Tauri.

I problemi meccanici accusati da Aston Martin e Mercedes sono dovuti solamente al cofano motore più aerodinamico o sussistono dei problemi strutturali? Lo scopriremo tra due settimane quando prenderà il via la prima gara del campionato, sempre sul circuito del Bahrain.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Fondo McLaren MCL35M: cosa si sono inventati gli ingegneri inglesi?

Federico Martello

Vehicle Engineer student, Euroracing (Indy autonomous challenge) vehicle dynamics team member