F1 | Commissari in mezzo alla pista durante la Safety Car, Stroll rischia di investirli a tutta velocità

Durante la Safety Car del GP di Imola, Stroll e Vettel hanno rischiato di investire i commissari di gara, con il pilota della Racing Point che viaggiava a tutta velocità dopo essersi sdoppiato.

stroll safety car marshall commissari pista vettel grosjean incidente imola
racefans.net

È molto, molto pericoloso“, queste la parole di Sebastian Vettel in radio dopo aver trovato i commissari di pista in mezzo al tracciato, durante la Safety Car del GP di Emilia Romagna ad Imola. safety car stroll imola

Sono sei i piloti che si erano appena sdoppiati, superando la Safety Car. Quest’ultimi sono passati nelle vicinanze di tre commissari di pista, operanti sul bordo del tracciato, nella zona tra Piratella e Acque Minerali. L’ultimo dei piloti, Lance Stroll, è passato vicino a uno dei marshal a notevole velocità.

I commissari stavano lavorando per ripulire la scena dopo l’incidente di George Russell, avvenuto durante la Safety Car innescata dal ritiro di Verstappen. Mentre il lavoro per ripulire la scena era quasi completato,;la Race Direction ha permesso ai piloti doppiati di potersi sdoppiare, e ricongiungersi col resto del gruppo.

stroll safety car marshall commissari pista vettel grosjean incidente imola raikkonen
racefans.net

Una tragedia sfiorata

I primi quattro piloti – Raikkonen, Giovinazzi, Latifi e Grosjean – hanno guidato a tutta velocità per il circuito, rallentando poi prima della zona dell’incidente, potendo così passare senza problemi vicino ai commissari. Nonostante ciò, Grosjean ha subito fatto notare alla radio la pericolosità della situazione: “È un po’ pericoloso lasciare i marshal in pista“.

Vettel è stato il successivo a passare sulla scena, qualche secondo dopo Grosjean. Sebastian arriva a 249 km/h di velocità, quando vede i commissari e frena immediatamente, per evitare incidenti, passando nel tratto dei marshal a 116 km/h. “Devono stare attenti, i marshal sono in pista. È molto, molto pericoloso. Dite ai commissari di uscire di pista.

Come previsto da Vettel, poco dopo si verifica la situazione più pericolosa. Stroll, al contrario degli altri piloti, passa a tutta velocità nella discesa tra Piratella e Acque Minerali, vedendo i commissari a 262 km/h. Inspiegabilmente Stroll invece che frenare, come tutti gli altri piloti prima di lui, lascia semplicemente l’acceleratore, passando di fianco ai commissari presenti ancora in pista a 240 km/h.

La regola non vieta di andare veloci

Ma la colpa di chi è? Dei piloti che sono andati troppo veloci? Dei Marshall che non dovevano essere in pista? O della Direzione Gara, che avrebbe dovuto aspettare che i commissari finissero i lavori prima di permettere ai doppiati di sdoppiarsi?

L’articolo 39.12 del regolamento sportivo stabilisce che i piloti ai quali è consentito sdoppiarsi durante la Safety Car, devono “procedere in pista a una velocità appropriata“, per tornare in coda al gruppo. Ovviamente, scrivendo “velocità appropriata” non vi è alcun limite di velocità, ci si affida all’attenzione dei piloti.

Noi non conosciamo le comunicazioni che sono avvenute tra i commissari e la Direzione Gara durante la Safety Car. Tuttavia, la Race Direction dovrebbe dare la possibilità ai piloti di sdoppiarsi,;solamente quando i commissari di gara hanno terminato i lavori e non devono più entrare in pista. Detto che la colpa potrebbero averla sia i commissari che la Direzione Gara; se tutti i piloti doppiati, rallentassero nella zona dell’incidente, come hanno fatto alcuni di loro, problemi di questo genere non accadrebbero mai.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Toto Wolff si arrende a Ferrari e Renault sul congelamento dei motori: “Non credo accadrà”

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1