F1 | Comunicato FIA sull’indagine del GP di Abu Dhabi

La FIA ha emesso un comunicato stampa per spiegare come procederà l’indagine sul finale del GP di Abu Dhabi 2021 e su altre questioni.

Comunicato FIA Abu Dhabi
Credits: motorsport.com

La stagione 2021 non è ancora terminata. La FIA porterà avanti un’indagine per chiarire le dinamiche dell’ultimo GP della passata stagione ad Abu Dhabi. Il comunicato recita, inoltre, che verranno analizzate anche altre situazioni inerenti all’ultima stagione che non sono state ben gestite.

Nelle analisi delle varie questioni verranno coinvolti anche i piloti e i team di Formula 1 per avere un quadro il più completo possibile. I risultati saranno annunciati il 18 marzo 2022.

“A seguito della decisione del Consiglio Mondiale del Motor Sport di Parigi del 15 dicembre 2021, l’amministrazione FIA, sotto la guida di Mohammed Ben Sulayem, ha avviato l’analisi dettagliata degli eventi dell’ultimo Gran Premio di Formula 1 di Abu Dhabi.”

Il presidente della FIA ha avviato una consultazione con tutti i team di F1 su varie questioni, inclusa questa.”

“Il 19 gennaio un punto all’ordine del giorno del Comitato Consultivo Sportivo sarà dedicato all’utilizzo della Safety Car.”


Leggi anche: F1 | Budkowski lascia Alpine con effetto immediato


“La fase successiva sarà una discussione condivisa con tutti i piloti di F1. L’esito dell’analisi dettagliata sarà presentato alla Commissione F1 a febbraio e le decisioni finali saranno annunciate al Consiglio Mondiale del Motor Sport in Bahrain il 18 marzo.”

“Il Presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem ha chiesto al Segretario Generale dello Sport e recentemente nominato Direttore delle Monoposto Poter Bayer proposte per rivedere e ottimizzare l’organizzazione della struttura della FIA F1 per la stagione 2022.”

Comunicato importante in ottica futuro. Secondo alcune voci infatti Hamilton proseguirà il suo silenzio social fino a quando non verrà dato il responso ufficiale. Il suo futuro in Formula 1 potrebbe dipendere dall’esito dell’indagine.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Marco Cesaroni

Classe 2001, studente di Ingegneria Meccanica presso l'Università degli Studi di Perugia.