F1 | Conferenza stampa GP Abu Dhabi – Alonso: domenica proverò molte emozioni. Un ritorno? Possibile.

Oggi si è tenuta l’ultima conferenza stampa di Fernando Alonso in F1 prima del suo ritiro. Lo spagnolo ha raccontato le emozioni provate nelle stagioni passate e ha ribadito che un suo ritorno in Formula 1 non è impensabile. alonso abu dhabi

Foto: Sky

Una conferenza speciale, quella di oggi ad Abu Dhabi. Dopo una carriera di gioie e sofferenze, Alonso si appresta a correre il suo ultimo Gran Premio in Formula 1.
Per il pilota spagnolo sarà certamente una gara particolare, a prescindere dal risultato. Nonostante le emozioni nelle ultime stagioni siano state prevalentemente negative, lasciare la Formula 1 dopo diciotto anni non sarà semplice . E questo Alonso lo sa, e ne ha ampiamente parlato nel corso della conferenza: nel caso in cui sentirà una forte mancanza della categoria regina, potrebbe decidere di tornare nei prossimi anni.


La conferenza stampa

Fernando, questo è il tuo ultimo Gran Premio, sapresti descriverci le emozioni alla vigilia?

“Finora è stato un weekend normale. Però domenica sarà sicuramente diverso, sentirò di più le emozioni. Sono arrivato dieci ore fa dal Giappone, lo scorso weekend ho gareggiato a Shanghai e forse non sono ancora entrano nello spirito di questa ultima gara. So che sarà speciale ed emozionate, e penso che possa anche essere un gran weekend.”

Cosa pensi che lascerai alla Formula 1?

“Non saprei, è difficile dirlo in prima persona. Posso dire che ho sempre cercato di fare del mio meglio, lottando con qualunque cosa e in qualunque circostanza, anche in quelle in cui avrei potuto abbattermi. Ho dato sempre del mio meglio, anche lavorando con i ragazzi nelle scuole di kart, cercando di aiutarli con la mia esperienza accumulata negli anni, anche in termini di strutture. “

Potresti condividere con noi alcuni dei ricordi più belli in Formula 1?

“La stagione con Lewis, 2007!(ridendo). Non saprei, oltre alle gare e dei ricordi delle vittorie, le cose più belle che ho vissuto sono legate alle persone con cui ho collaborato e con cui ho condiviso metà della mia vita. Ho 37 anni e ho gareggiato in Formula 1 per 18. Metà della vita l’ho trascorsa con ingegneri, progettisti, meccanici, anche con voi dei media, insieme abbiamo condiviso molte cose nel corso delle stagioni e questo è il ricordo migliore che avrò della Formula 1. Anche come approcci queste gare, la filosofia e la preparazione dietro un Gran Premio, la disciplina in tutti i settori del team. Andando a gareggiare in altre serie e ci si rende conto di come la Formula 1 sia ad un livello più alto, c’è la ricerca della perfezione”

A proposito di perfezione, c’è una gara in cui la hai raggiunta?

“In alcune credo di si, ricordo Valencia 2012, gara che in circostanze normale non potremmo vincere, 99 volte su 100 non vinceremmo se potessi ripeterla. È stata un’esibizione di strategia, di bei sorpassi, tanti rischi, è andato tutto nel verso migliore. La macchina non era molto veloce, non eravamo nemmeno nemmeno nel Q3, ma alla fine siamo riusciti comunque a vincere.”

Fernando, non hai escluso che potrai tornare in Formula 1. Cosa deve succedere per convincerti?

“Adesso è presto per pensare ad un rientro, ma la porta non è del tutto chiusa. Lo dico perché non so come mi sentirò l’anno prossimo. Sono in Formula 1 da tutta la vita, magari a maggio sarò disperato sul divano e cercherò un modo per rientrare, Ma questa non è la mia idea iniziale, è più una questione legata a me stesso. Se dovessi tornare non sarà per qualche motivo in particolare, non c’è nessuna scadenza. Dipenderà da come mi sentirò a metà della stagione.”

Sei orgoglioso di quanto hai raggiunto in questo sport, considerando anche i risultati ottenuti per la Spagna e per le scuderie?

“Sono molto orgoglioso, te ne rendi colto col tempo. Quando vedi quante persone seguono ora lo sport in Spagna e in particolare nella mia regione. Anche vedendo quante persone vengono a visitare il mio museo e quanti praticano i kart in Spagna. Nel 2001 e 2002 le Formula 1 non andavano neanche in onda, hanno iniziato nel 2003, ora la Formula 1 è il secondo terzo sport per popolarità in Spagna, di questo sono molto fiero.”

La conferenza si è conclusa con un simpatico siparietto tra Alonso ed Hamilton:

Alonso: “magari un giorno potrei arrivare ai vertici della FIA”

Hamilton: “No, capo della FIA no! Perlomeno non finché ci sono io a correre!” 

Alonso: “Sempre massima penalità.”

F1 | Gp Abu Dhabi – Raikkonen: “Contento di aver fatto parte della Storia Ferrari”

F1 | Conferenza stampa GP Abu Dhabi – Alonso: domenica proverò molte emozioni. Un ritorno? Possibile.
Lascia un voto

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"