F1 | Conferenza Stampa GP Australia – Vettel: “Più pronti rispetto alla scorsa stagione”.

Sebastian Vettel ha sottolineato quanto la Ferrari sia più pronta rispetto all’anno scorso ad affrontare la prima gara stagionale. Protagonista di un siparietto con Ricciardo, è stato il primo proprio con l’australiano ad avviare un applauso per Robert Kubica.

Vettel Press Conference 2019
Foto: Reuters India

Il weekend di Melbourne si è aperto con la notizia della morte di Charlie Whiting, stroncato da un’embolia polmonare all’età di 66 anni. In conferenza stampa Sebastian Vettel, Lewis Hamilton, Robert Kubica, Max Verstappen e Daniel Ricciardo hanno espresso la loro vicinanza nei confronti di Whiting.

“Sono davvero sconvolto. Sono molto vicino alla sua famiglia e ai suoi amici” ha detto Vettel che ieri ha effettuato la track walk per qualche curva insieme a lui.

La preparazione alla gara

Nei test di Barcellona la Ferrari sembrava avere una marcia in più su tutti gli altri, eccetto qualche inconveniente che ha a che fare con l’affidabilità. Vettel è pronto ad affrontare il primo round, anche di più rispetto alla scorsa stagione dove arrivò il successo: “I test l’anno scorso non sono andati come volevamo e siamo arrivati a Melbourne meno pronti sebbene ne siamo usciti vincenti grazie alla Virtual Safety Car mentre quest’anno ci sentiamo più preparati. Non possiamo guardare solo a migliorarci rispetto all’anno scorso ma anche rispetto agli altri. A inizio stagione ci sono sempre molte incognite perché non sai bene qual è il tuo livello rispetto agli altri anche se quest’anno siamo tutti molto vicini.”

 

Un parere sul nuovo regolamento tecnico

Numerosissime le novità tecniche per questa stagione, tra cui anche un DRS più grande e un’aerodinamica più essenziale che dovrebbe favorire i sorpassi. Ecco cosa ne pensa Vettel: “Nei test è difficile provare situazioni del genere e non è esattamente quello che si cerca in genere. Non mi sembra ci sia una differenza sostanziale ma non ho ancora provato questa situazione. Speriamo che quest’anno sarà più semplice; sicuramente il cambiamento del DRS è il più grande tra quelli visti negli ultimi anni ma vedremo meglio in gara. Ripeto, è difficile capirlo dai test.”

Cacciatore o preda?

La Ferrari detterà il passo oppure inseguirà ancora la Mercedes? “Siamo tutti sia prede che cacciatori in questo momento! Non mi sento né preda né cacciatore però speriamo che una volta usciti da qui avremo il piacere di essere la preda, perché saremmo davanti a tutti. 

Le gerarchie all’interno del Team

“Non credo che sia una cosa da approfondire ora; lo ha detto chiaramente Mattia, saremo completamente liberi di gareggiare. Charles vuole fare il suo bene e quello della squadra così come me. Alla fine il nostro primo obiettivo è quello di riportare la Ferrari sul tetto del mondo ed è quello che stiamo cercando di fare da qualche anno seppur non ci siamo ancora riusciti. Comunque la stagione sarà molto lunga ed è inutile partire con questi discorsi.”

Vettel Leclerc Binotto
Foto: Corriere della Sera

Considerazioni sul giro veloce

L’autore del giro più veloce otterrà un punto, alla condizione di trovarsi in top 10. Ecco le sensazioni di Seb Vettel a riguardo: “Non saprei. Non darà un vantaggio madornale ma vedremo se dopo un paio di gare potrà essere qualcosa che potrà condizionare la lotta per il titolo.”

Siparietto divertente tra Ricciardo e Vettel sull’accento australiano. Il pilota della Renault dà una pacca sulla spalla al tedesco che sorride quando l’australiano lo prende in giro sul suo modo di pronunciare le parole con accento, appunto, australiano.

Partire bene è fondamentale?

La Ferrari ha aperto la scorsa stagione con due vittorie nelle prime due gare ma alla fine a trionfare è stato Lewis Hamilton. Dunque è fondamentale partire bene ma anche continuare sulla stessa via. “Chiaramente non è qui che si decide il campionato. La strada è molto lunga, speriamo di avere un pacchetto forte che ci consenta di lottare per il campionato fino alla fine. 

Il peso dei media italiani sulla Ferrari e su Vettel

Vettel

Dopo due anni in cui l’obiettivo non è stato centrato la pressione inizia a farsi sentire, sebbene Vettel mostri una tranquillità tale da permettergli di rilanciarsi in vista di questa stagione che si spera sia quella buona. “Non credo che i media possano fare qualcosa che possa trarre beneficio a meno che non dovessero portare dei punti. Si tratta comunque di un nuovo anno con più cambiamenti. Bisogna stare concentrati e fare il nostro lavoro. C’è tanta passione all’interno del nostro Team e il nostro unico obiettivo è vincere. Quando l’anno prima arrivi secondo o terzo è logico che ti arrivino le critiche!”

Cosa ha fatto nelle vacanze

Vacanze tranquille per Sebastian Vettel: Mi sono divertito a fare la colazione per me e la mia famiglia. Può sembrare banale ma mi piace molto! In più ho sciato e mi sono divertito molto.”

F1 | Conferenza stampa, Kubica: “Emozionato come mai”

Lascia un voto

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 14 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, diventare un giornalista sportivo.