F1 | Conferenza stampa GP Austria – Hamilton: “Pista impegnativa per noi, mai trovato il setup perfetto”

Durante la conferenza stampa del GP di Austria, Hamilton ha risposto a parecchie domande sul razzismo, ed è sembrato voler dare alla Red Bull il titolo di favorita per la gara di domenica.

hamilton conferenza stampa austria f1
credits: Twitter

Niente dichiarazioni shockanti in casa Mercedes, come lo sono state le parole di Vettel sul mancato rinnovo di contratto in Ferrari. In Austria, Hamilton e Bottas hanno affermato di essere pronti per la nuova stagione, e si sono detti curiosi di scoprire i veri valori degli avversari; Lewis in particolare ha sottolineato come la Red Bull abbia sempre fatto meglio di loro su questo circuito. Il britannico, indossando una particolare collana, ha poi dovuto rispondere a parecchie domande sull’argomento razzismo, questione molto cara al Campione del Mondo.

Le parole di Hamilton:

“Questo è un circuito impegnativo per noi, non abbiamo mai trovato il setup perfetto per le nostre macchine. Vedremo, la Red Bull è sempre forte su questo circuito ed ha fatto bene anche nei test. Sono curioso di vedere come andranno le cose.

E’ stato un periodo in cui abbiamo potuto riflettere su tanti aspetti. E’ un peccato che ci sia voluta un’altra morte di un nero per dare vita a tutto questo movimento; ma è stato positivo vedere una reazione, la gente vuole maggiore attenzione, e interventi reali. Bella la reazione della F1 e anche della Mercedes sull’importanza dell’inclusione.

“Però non ho sentito parlare gli altri team. Al momento sono state date poche opportunità alle minoranze. Io non smetterò di spingere su questo punto fino a quando non ci sarà un vero cambiamento. E dobbiamo unire le forze. Difficile cambiare, ma bisogna cambiare. Non basta un hashtag per poi tornare alla situazione precedente, noi che siamo privilegiati dobbiamo unire le nostre voci.”

“Sarà bello adesso tornare a lavorare, sarà una maratona come in passato, anche se le gare sono condensate in un breve periodo e avremo una maggiore pressione addosso. La F1 ha lavorato bene per la sicurezza, tra mascherine e test. E’ stato fatto tutto ciò che si doveva fare. Ho insistito affinché non venissero usate mascherine che potessero aumentare l’inquinamento negli oceani.

Le parole di Bottas

L’Austria mi piace, anche se storicamente non abbiamo mai fatto bene, però io sono stato vicino ai migliori e sono fiducioso. La Red Bull sembra vicina, ma sarà forte anche la Ferrari. Speriamo di poter lottare per la vittoria; ma è passato tempo dall’ultima volta in pista e dobbiamo avere pazienza. L’approccio non sarà diverso. Si dovrà essere più reattivi nel capire la macchina e avremo meno possibilità di provare”.

F1 | Conferenza stampa GP Austria – Sainz jr: “Emozionante il mio passaggio alla Ferrari”

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1