F1 | Conferenza stampa GP Austria – Vettel: “Ferrari? Mai un’offerta”

Nella conferenza del GP d’Austria i piloti Ferrari hanno parlato entrambi ai media. Molto interessanti le dichiarazioni di Vettel sul mercato.

Vettel Ferrari

Dopo mesi di stop la Formula 1 è pronta a tornare in pista. Uno degli argomenti più caldi che hanno segnato questa pausa è stato il mercato piloti e non sono mancate le domane in conferenza. Sebastian Vettel, che dall’anno prossimo non sarà più pilota Ferrari, ha risposto, fuori onda, ad una domanda inerente a questo argomento. Il quattro volte campione tedesco non ha usato giri di parole ed è andato dritto al punto.

Sebastian Vettel:

“Sono stato davvero molto sorpreso nel ricevere la chiamata di Mattia Binotto che mi diceva che la Ferrari non aveva intenzione di rinnovare il mio contratto. Non c’è stata neanche un’offerta” Vettel conferenza

Charles Leclerc:

“Di Seb mi mancherà l’esperienza. Da lui ho imparato tantissimo come compagno di squadra e imparerò fino a fine stagione. Anche come persona mi mancherà, mi è piaciuto tanto condividere del tempo con lui. Abbiamo avuto delle battaglie in pista che non sono finite come volevamo ma tra noi c’è sempre stato rispetto in pista e fuori. Ma proprio il modo in cui lui lavora mi mancherà.” vettel conferenza

Una risposta che nessuno si sarebbe aspettato da parte di Sebastian Vettel che anche riguardo ai team order ha dato una risposta ben precisa. Vettel conferenza

Sebastian Vettel:

“Ho sempre cercato di integrarmi bene all’interno del team, qualunque team. Vuoi sempre cercare di avere successo in pista, pensare al tuo risultato, ma alla fine guidi anche per una squadra e quindi credo che sarà difficile rispondere. Non sappiamo che tipo di stagione avremo e quanto saremo competitivi. Di sicuro se la situazione si dovesse presentare e l’ordine dovesse essere sensato ci si aspetta che entrambi i piloti si aiutino. Questo non ha nulla a che fare con il fatto che lascerò il team. Come detto però si corre per se stessi e non cercherò di rendere la vita semplice a Charles. Non lo lascerò passare senza lottare, abbiamo lottato in passato e continueremo a farlo.”  vettel conferenza

Charles Leclerc:

“Penso che non cambierà rispetto all’anno passato, abbiamo già lottato. Alcune volte però dovremmo cercare di giocare di squadre e di guidare e lavorare come una squadra. Questo è l’importante e poi porta benefici anche a noi come piloti. Se si dovesse presentare l’occasione di lavorare come team lo dovremo fare.”

Non è mancata una domanda riguardante il tempo passato a casa durante questa lunga pausa dopo l’annullamento del Gran Premio d’Australia. Con entrambi i piloti che hanno ammesso di non vedere l’ora di tornare in pista.

ferrari gp austria ripartire
Foto Ferrari

Sebastian Vettel:

“Inizialmente dopo l’Australia le settimane sono passate molto velocemente ma poi le cose sono rallentate e ora è passato davvero tanto tempo. Ora è bello essere tornati qua, due settimane fa abbiamo avuto un primo assaggio quando abbiamo provato la macchina al Mugello. Non vedevo l’ora di tornare qui e che arrivi domani. Nelle ultime settimane questo momento sembrava che non volesse arrivare mai.” 

Charles Leclerc:

“Sono stato abbastanza impegnato a livello virtuale ma poter tornare a gareggiare davvero è una sensazione grandiosa. Rispetto ad un weekend normale è piuttosto diverso perché non ci sono i tifosi e per le procedure all’interno del paddock. Sono contento di poter tornare in macchina domani e affrontare un vero weekend di gara.” 

La Ferrari nei test invernali sembrava dover recuperare rispetto a Mercedes e Red Bull. I due piloti della Ferrari hanno ammesso le difficoltà del team.

Sebastian Vettel:

“Dopo i test di Barcellona è stato chiaro che non eravamo dove volevamo. Eravamo entusiasti di andare in Australia per vedere se le nostre sensazioni fossero realistiche oppure no. Vale lo stesso per questo weekend, gli ultimi mesi sono stati abbastanza sconvolgenti un po’ per tutti anche per quanto riguarda la preparazione ma in fabbrica stanno lavorando al massimo per portare gli aggiornamenti in pista al più presto. Al momento pare debba arrivare in Ungheria. Sarà interessante capire a che punto siamo e poi dovremo regolarci. Non sappiamo neanche quanto sia lunga la stagione ora ci sono 8 gare in programma e non sappiamo quante gare in più ci saranno. In ogni caso cercheremo di fare il nostro meglio.” 

Charles Leclerc:

“Come ha detto Sebastian sapevamo più o meno di non essere al livello che volevamo soprattutto in qualifica. Poi con tutta questa situazione abbiamo dovuto aspettare la riapertura per analizzare tutti i dati. Abbiamo deciso di fare un passo indietro e di analizzare da dove derivasse il problema iniziale per poi lavorarci su. Dovevamo però capire prima da dove arrivassero e siamo a questo punto al momento. Abbiamo cercato una strada diversa per Budapest ma non c’era tempo per portare qui gli aggiornamenti. Penso che la stagione sarà impegnativa ma abbiamo ancora tanti punti interrogativi e dovremo arrivare alle qualifiche per essere sicuri. Faticheremo di più rispetto alla scorsa stagione.”

Seguici su Facebook, Instagram e Twitter.

 

 

mm

Giada Di Somma

Ragazza appassionata di motorsport fin da bambina. Autrice su F1 in Generale e blogger su Instagram (_sv_05_).