F1 | Conferenza stampa GP Belgio – Sainz: “Aspettavo la chiamata Red Bull”

Dopo l’addio di Ricciardo, in Red Bull si era liberato un posto, che è stato occupato però da Gasly. Per Sainz è arrivata la chiamata della McLaren, con la quale era già in trattativa prima dell’ufficialità di Ricciardo. Lo spagnolo occuperà dalla prossima stagione il sedile di Fernando Alonso che si ritirerà a fine 2018. Nella conferenza stampa di oggi, Carlos Sainz ha commentato il suo passaggio da Renault a McLaren dal 2019. GP Belgio Sainz

GP Belgio Sainz
Sainz nella conferenza stampa di oggi con Fernando Alonso – © FormulaPassion

Andare in McLaren è un sogno che viene realizzato. Impossibile essere delusi quando passi in un team del genere. Sono stato parte per tanto tempo della famiglia Red Bull e ho sempre detto che come pilota correre per la Red Bull era uno dei miei obiettivi principali, però anche far parte della famiglia McLaren certamente non ti rende infelice.”

Poi si esprime sul livello dei top team rispetto a quello degli altri costruttori:

“Considerando la mia età, tutti i progetti e le ambizioni che ho è improbabile lasciare la Formula 1. Per me è un sogno che si è realizzato correre in Formula 1 e questo mondo è casa mia, soprattutto in un team ora come la Renault e poi dall’anno prossimo come la McLaren.”

“Riguardo la prevedibilità la Formula 1 è prevedibile, forse anche troppo, ma credo che Liberty Media sia al corrente della situazione e sappiamo che sta lavorando per cambiare lo stato delle cose. I risultati dovrebbero dipendere dai piloti e dalla differenza che possono fare i piloti. Non per paragonare altri sport, ma per rendere la Formula 1 anche più attraente. Chissà che questo non accada e magari Fernando potrà tornare in Formula 1.”

Carlos Sainz sembra quindi molto carico ad affrontare questo finale di stagione, prima di approdare in McLaren, dove prenderà il sedile del suo idolo da bambino.

GP Belgio Sainz GP Belgio Sainz

F1 | Conferenza stampa GP Belgio – Sainz: “Aspettavo la chiamata Red Bull”
5 (100%) 3 votes