F1 | Conferenza Stampa GP Brasile – Hartley: “Nessuna novità riguardo il mio futuro”

Nella conferenza stampa di oggi, Brendon Hartley ha affrontato diversi temi: performance migliori nelle ultime gare, il confronto con Gasly e le novità che porterà la squadra per questa gara. Nessuna notizia riguardo il suo futuro.

Futuro incerto

Hartley ha affermato di non sapere cosa riserverà per lui il futuro, a differenza dei colleghi presenti oggi durante la conferenza stampa: Magnussen e Stroll continueranno in Formula 1, mentre Ericsson e Vandoorne si sposteranno in Indycar e Formula E.

Hartley

“Non ci sono novità riguardo il mio futuro. Sono sostanzialmente le stesse notizie delle ultime gare. Credo non sia necessario approfondire ora quest’argomento. Sono concentrato sul finale di stagione. Adesso voglio solo concentrarmi per dare il massimo. Voglio essere d’aiuto al team e voglio concentrarmi soprattutto su me stesso.”

Performance migliori dalle ultime gare

Nelle ultime gare le prestazioni di Hartley non sono state malvagie: nel weekend americano il neozelandese ha conquistato due punti e le sue performance, sia in qualifica che in gara, sono migliorate:

“Sicuramente sono migliorato, per essere un esordiente, anche se un po’ vecchio – 28 anni. La Formula 1 è molto diversa rispetto a tutte le altre categorie nella quale ho corso. Le gomme, il programma del weekend e la pressione che c’è come pilota. Durante la stagione, specialmente nella seconda parte di stagione, credo di esser diventato più forte. Ho imparato dai miei errori. Adesso ho capito più cose, ad esempio come sfruttare meglio il motore e come lavorare meglio nel corso del weekend, collaborando nel miglior modo con il team.”

Il confronto con il compagno Gasly e gli obbiettivi come squadra

Hartley e Gasly
Brendon Hartley e Pierre Gasly

“In qualifica io e Pierre siamo più o meno allo stesso livello. A volte sono più veloce io, altre volte lui. La classifica non penso che rifletta esattamente quello che ho fatto. Molte volte le persone dimenticano che questo oltre ad essere uno sport individuale è uno sport di squadra. Sono sempre stato un uomo squadra e come Toro Rosso dobbiamo ritornare davanti alla Sauber nei costruttori e abbiamo due opportunità.”

Il GP del Messico e le novità in vista del Brasile

Brendon Hartley ha terminato in quattordicesima posizione il Gran Premio del Messico. Qualche piccolo problema durante la gara non gli ha permesso di ottenere qualche punto, a differenza del compagno di squadra che è giunto decimo:

“In Messico il passo era ottimo. Considerando che correvo con la specifica del motore più vecchi sono abbastanza soddisfatto della prestazione. Nonostante abbia avuto un problema tecnico nel corso del primo giro – uno spiattellamento – ero nei punti prima della penalità a causa di un contatto e del relativo danno alla vettura.”

In Brasile la Toro Rosso porterà una nuova specifica del motore e alcuni aggiornamenti aerodinamici:

“Con un nuovo motore certamente ci sarà un guadagno. Porteremo anche un nuovo pacchetto aerodinamico, quindi siamo fiduciosi. Non so se riusciremo a sentire una differenza una volta montata questa nuova specifica. Queste Formula 1 sono molto leggere e non credo sarà possibile sentire esattamente il miglioramento all’interno dell’abitacolo. L’importante è sfruttare questo miglioramento quando poi metti il piede sull’acceleratore. Adesso arriviamo in una pista diversa rispetta a quella precedente: in Messico il carico era più basso a causa dell’altitudine. La specifica 3 avrebbe potuto portare alcuni problemi nel corso dello scorso weekend per diversi motivi ma la avremo a disposizione per queste ultime due gare e cercheremo di sfruttarla al massimo.”

GP Brasile | Lance Stroll: “Non abbiamo sviluppato la macchina dall’Australia”

F1 | Conferenza Stampa GP Brasile – Hartley: “Nessuna novità riguardo il mio futuro”
Lascia un voto

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 13 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, quello di diventare un giornalista sportivo.