F1 | Conferenza stampa GP Germania – Hulkenberg: “Finora bilancio positivo”

Positiva finora la stagione per il team Renault, nonostante qualche difficoltà palesata in qualifica in termini di potenza della power unit. Hulkenberg è comunque contento di quanto fatto finora, essendo il “primo degli altri”, ovvero il settimo nella classifica dopo i sei piloti dei top team. 

(Da sinistra a destra) Sergio Perez, Nico Hulkenberg e Sebastian Vettel in conferenza stampa – Foto Renault Sport

Dichiarazioni conferenza stampa Hulkenberg

Hockenheim ring e un bilancio sulla stagione

“L’Hockenheimring è sempre un circuito che mi ha portato fortuna, ho ottenuto tanti buoni risultati qui. Ho sentito che dovrebbe esserci il tutto esaurito e sarà quindi molto bello.”

“Essendo di fatto a metà, puoi farmi un bilancio della stagione finora?”

“Penso che gli ultimi 3-4 weekend non siano stati così brillanti per noi, abbiamo avuto sempre qualche contrattempo; siamo però quarti nella classifica costruttori, abbiamo degli sviluppi previsti e vedremo per il proseguo della stagione.

“Nonostante l’ottimo risultato in gara la vostra monoposto ha avuto difficoltà in qualifica, entrambe le vetture sono state escluse dal Q3. Silverstone ha rivelato che la vostra auto non è così competitiva?”

“Alcune volte non è così fondamentale entrare in Q3, si possono attuare strategie più vantaggiose, ma dobbiamo continuare a spingere.  Ci sono piste che si addicono di più ad alcune monoposto, altre a vetture differenti. Siamo comunque stati piuttosto costanti fin qui.” 

“Il team porta pezzi costantemente, quanto è migliorata la macchina rispetto a Melbourne?”

“È difficile da dire, ogni weekend portiamo delle cose nuove e non vedo l’ora di provare già da domani la monoposto. Se guardiamo le prestazioni dei top team è chiaro che siamo lontani, ma va dato loro merito del grande lavoro che stanno facendo.”

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori. Clicca qui per info

Le domande della platea

Il possibile addio di Hockenheim alla F1

“Non avere un gran premio in una grande nazione come la nostra sarebbe davvero un peccato; la Germania ha una grande storia nel mondo delle corse, noi siamo in questo ambiente da anni, ci sono stati Schumacher ed altri grandi piloti, c’è Vettel, sarebbe un vero peccato. Penso che si tratti di una questione economica e commerciale. Forse noi tedeschi siamo ormai “troppo viziati” dalle tante vittorie.”

Hockenheimring – Foto F1

Formula 1 e non solo

“A volte sembra che tu e Carlos fatichiate di più rispetto ad altri team con il degrado delle gomme, ci avete lavorato?”

“Mah, a volte lo soffriamo di più, altre meno, dipende da come la macchina sfrutta le gomme, anche in base al tracciato. Stiamo cercando di isolare il problema e di lavorarci, è un tema molto caldo per noi. Con la pista molto calda qui sarà una incognita, vedremo come si comporterà la monoposto.”

(Domanda per tutti i piloti) – “Se foste un team di formula 1 e doveste spendere 40 milioni di dollari per ingaggiare un pilota, lo fareste?”

“Se quel pilota può fare la differenza, credo che sarebbe giusto.” 

“Conosci la macchina, hai seguito i giri della Porsche al Nordschleife, ti piacerebbe guidarla?”

“Sicuramente mi piacerebbe e sì, ho seguito, ma non credo che sarei così veloce. Non conosco molto bene la pista, penso anche che con una F1 sarebbe molto difficile guidarci, sicuramente la pista andrebbe riasfaltata.”

“Se dovessero esserci dei cambiamenti in Formula 1, se dovessero stravolgersi alcuni equilibri, se dovessero cambiare altre cose, sareste aperti in merito a ciò?”

“Chiaramente ci vorrebbero più battaglie e più azione in tutte le curve. Adesso forse l’aerodinamica è troppo dominante, lo è sempre stata, soprattutto in questa era. Con questa aerodinamica è difficile avvicinarsi quando di avvicini è come se qualcuno staccasse la spina: perdi carico, bisognerebbe far sì che vi sia più battaglia.”


Incognite e conferme. Renault e Hulkenberg si preparano al GP di Germania consapevoli del lavoro fatto e di dover migliorare sotto alcuni aspetti. Riusciranno il team francese ed il pilota tedesco a centrare i loro obiettivi in un tracciato che torna quest’anno nel calendario?

F1 | Conferenza stampa piloti: le dichiarazioni di Hartley e Perez

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.