F1 | Conferenza Stampa GP Singapore – Hamilton: “Non so se Ferrari sarà competitiva come a Spa e Monza”

Lewis Hamilton ha partecipato alla conferenza stampa del giovedì del Gran Premio di Singapore. Il britannico ha fatto una previsione di quella che potrebbe essere la gara domenica.

GP Singapore Hamilton
Foto: The Straits Times

Preview del weekend Conferenza Stampa GP Singapore Hamilton

Vincitore delle edizioni 2009, 2014, 2017 e 2018, Hamilton teme soprattutto le Red Bull per questo weekend, considerando incognita la Ferrari che viene da due successi. Il pentacampione del Mondo non sottovaluta però il caldo e la nebbia. Conferenza Stampa GP Singapore Hamilton

“Questa è una delle gare più dure a livello fisico della stagione. Ogni anno le forze cambiano di anno in anno, anche se di solito lottiamo con Ferrari e Red Bull, che sono sempre molto forti su queste circuito. Non ho idea della Ferrari, non so se saranno veloci come nelle ultime due gare. Non siamo andati così bene negli ultimi anni, anche se poi i risultati sono arrivati grazie all’unione di più fattori. Presteremo molta attenzione al caldo, però non sarà la gara più calda affrontata finora. Magari pioverà o accadrà qualcosa che possa aiutarci… Per quanto riguarda l’inquinamento e la foschia non so cosa dire, vedremo in gara. In gara ti rendi conto di quello che respiri, se respiri carbonio. Non so se questo avrà effetto in gara su di noi per l’inquinamento, poiché l’aria pulita è molto importante. La situazione è questa, parleremo all’interno del team e non possiamo mettere nulla nel casco”.

Un commento su Kubica Conferenza Stampa GP Singapore Hamilton

Robert Kubica ha annunciato che lascerà la Williams a fine stagione. Hamilton conosce bene Kubica ed ha vissuto il momento di maggior splendore del pilota polacco ai tempi della BMW Sauber, sostenendo di ammirare Robert tutt’oggi. “Per me, Robert è uno dei piloti più talentuosi che abbia mai affrontato. Sin dall’inizio ho notato il suo talento, è passato tanto tempo e le cose possono cambiare. Il talento non si perde mai. La cosa davvero notevole è la sua determinazione e forza che ha dimostrato dopo l’incidente che ha subito, perché non molti sarebbero stati in grado di reagire per tornare in F1. E’ stato bello riaverlo con noi, anche se non è nella stessa situazione di anni fa, quando era con un team più competitivo. Spero resti con noi ma con un team competitivo”.

Il giro della Pole dello scorso anno

Lewis Hamilton è, insieme a Sebastian Vettel, il pilota con più Pole a Singapore, 4. Quello dell’anno scorso è rimasto però impresso nelle menti di tutti, tranne, sorprendentemente, in quella di Hamilton: “Ho un ricordo molto vago di quel giro onestamente. E’ stato un giro speciale da parte mia. In questa pista, la temperatura delle gomme è sempre stata un problema, specialmente nel terzo settore dove la gomma inizia a perdere colpi. E’ stato un mix di fattori”.

Instagram e i 0 follow

Per un certo periodo di tempo, Lewis Hamilton non ha seguito nessuno su Instagram, spiegando cosa è accaduto per davvero. “Volevo ripartire da zero. I social sono una piattaforma incredibile ma ho notato che ti svegli ed è la prima cosa che fai. E’ una routine che ho deciso di cambiare e vediamo che impatto avrà nella mia vita. Mi manca vedere quello che fanno i miei amici, ma non seguo più nessuno così nessuno si lamenta dato che spesso alcune persone vengono vicino a me dicendomi ‘Perché segui lui e non me?’ ad esempio”.

Gareggiare su nuovi paesi Conferenza Stampa GP Singapore Hamilton

L’arrivo del Gran Premio del Vietnam è solo il più recente, ma molti sono i paesi con tradizione e cultura motoristiche molto basse. Hamilton ha espresso il suo parere a riguardo: “Non importa cosa pensi io, posso solo dire che è positivo avere nuovi circuiti e mantenere quelli storici. Se guardiamo il pubblico in Italia, c’è sempre un’atmosfera speciale, così come nel Regno Unito: sono gare da mantenere. E’ doloroso perdere la gara in Germania, ma è giusto visitare altri posti e aumentare la nostra popolarità a livello di sport anche negli altri Paesi. Anche il circuito in India era bellissimo ma non gareggiamo più lì, è stato un peccato…”

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | Conferenza stampa GP Singapore – Grosjean: “Contento per la fiducia che Haas mi ha dimostrato con il rinnovo”

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 14 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, diventare un giornalista sportivo.