F1 | Conferenza stampa GP Spagna – Vettel: “Il clima in squadra è migliore dell’anno scorso”

Sebastian Vettel non si arrende e pensa che la Ferrari possa rimontare, secondo quanto ha detto nella conferenza stampa che dà il via al GP di Spagna. Il tedesco dice che il clima nella scuderia è migliore rispetto l’anno scorso e spera che i nuovi aggiornamenti aerodinamici che porteranno in pista, possano dare una svolta al campionato. Conferenza GP Spagna Vettel

Fonte: Corriere dello sport

Se nel 2018 era la Ferrari, in questo stesso periodo, ad essersi assicurata il primo posto in classifica, quest’anno la situazione è nettamente differente. È infatti la Mercedes a dominare, con un distacco di ben 74 punti dalla scuderia di Maranello.

Ma il ‘Circuit de Barcelona-Catalunya’ offre opportunità di rimonta, essendo un tracciato particolarmente favorevole alla Ferrari. Inoltre la monoposto numero 5 e la 16 saranno dotate di nuove componenti aerodinamiche e di un motore tutto nuovo.

“Ogni anno è diverso, ma in squadra c’è un bel clima. Non vediamo l’ora di gareggiare: siamo fiduciosi nelle nuove componenti e nel nuovo motore. Abbiamo delle novità che speriamo possano farci fare una performance migliore rispetto a quella dell’anno scorso. Nonostante nel 2018 a questo punto della stagione fossimo in una posizione migliore e avessimo delle vittorie in più, la positività è la stessa, se non di più.

Ci sono alcuni punti in cui facciamo più fatica, ma il pacchetto aerodinamico sembra ottimo. Sappiamo che la monoposto è forte, abbiamo solo faticato un po’ a mettere insieme il tutto.”

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori. Clicca qui per info

Nonostante il grande gap in classifica dalla Mercedes, il quattro volte campione del mondo crede di essere ancora in lotta con Bottas e Hamilton dal punto di vista della performance.

“Noi ci siamo aggiudicati la prima settimana di test qui a Barcellona all’inizio della stagione, mentre la seconda è stata più combattuta. Nella prima gara eravamo indietro, nella seconda leggermente avanti, mentre nelle ultime due eravamo indietro sia in gara che in classifica.

Al momento direi che non siamo al livello delle Mercedes, ma sappiamo che la situazione può cambiare in nostro favore. È proprio questa la ragione per cui la squadra non si arrende e vuole lottare fino in fondo per poter avere la monoposto più veloce sulla griglia e vincere le restanti gare del campionato.”

F1 | Anteprima Red Bull: “Sempre competitivi a Barcellona”

Conferenza GP Spagna Vettel

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.