F1 | Confronto ali posteriori: Ferrari vs. Red Bull vs. Mercedes

La nostra presenza sulla griglia di partenza della Sprint Race di Imola ci permette di mettere gli occhi sulle ali posteriori dei team, analizziamo con un confronto le soluzioni di Ferrari, Red Bull e Mercedes.

Verstappen Leclerc ali posteriori red bull ferrari mercedes imola formula 1 f1 gp australia bahrain monza sprint race gara f1 75 rb18 w13
Verstappen e Leclerc durante la Sprint Race – Credits: Red Bull Racing

Grazie alla presenza di un nostro inviato sulla pista di Imola, abbiamo presenziato la griglia di partenza della prima Sprint Race. Essere così vicini alle macchine ci ha permesso di mettere gli occhi sulle ali posteriori di Ferrari, Red Bull e Mercedes. Ciò che possiamo apprezzare, oltre alla precisione dei dettagli tecnici presenti in Formula 1, è la diversa filosofia adottata da Mercedes rispetto alle altre due scuderie. Per quanto riguarda il DRS, invece, Ferrari è l’unica ad usare un doppio tirante.

Confronto

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se nel disegno delle pance le filosofie adottate tra le tre scuderie in esame sono molto diverse tra loro, sull’ala posteriore si notano diverse somiglianze. Infatti, sia Ferrari che Red Bull per il main plain hanno scelto una configurazione a cucchiaio. Inoltre, per entrambe le soluzioni, il secondo flap si presenta più spiovente nella sezione centrale andando a raccordarsi con la sezione esterna in modo progressivo. D’altra parte, Mercedes presenta una forma completamente diversa rispetto agli altri due team. Infatti, il main plain ha una forma ondulata. Inoltre, il flap mobile presenta differenti profili alari lungo l’apertura. La soluzione Mercedes sembra andare verso una direzione di minor carico nel confronto con Ferrari e Red Bull. In aggiunta, il team di Brackley non monta il Gurney Flap, elemento posto lungo il bordo d’uscita per aumentare ulteriormente il carico generato. Per quanto riguarda i piloni di sostegno, Ferrari è l’unica con una soluzione doppia. Tuttavia, i supporti non sporgono in modo eccessivo sul main plain, andando a ridurre i disturbi aerodinamici e, di conseguenza, la drag.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter