F1 | Continua la battaglia legale per il logo tra Liberty Media e 3M

La riforma in F1 alimentata da Liberty Media può costare caro. Liberty Media 3M

Liberty Media 3M
Il logo della F1 e quello di 3M futuro – ©️ F1 e 3M

Ne avevamo parlato qualche mese fa, negli scorsi giorni il management della classe regina del motorsport ha ricevuto l’invito a non continuare ad utilizzare il nuovo logo della F1 per una presunta violazione di un marchio registrato da altri.

L’azienda è 3M, che ha presentato la denuncia ufficiale il 22/05/2017. La decisione finale verrĂ  presa dall’EUIPO (Ufficio ProprietĂ  intellettuale dell’Unione Europea) nei prossimi 4 mesi.

Per continuare ad utilizzare il nuovo logo, la F1 potrebbe essere costretta a risarcire e pagare un’ingente somma alla;societĂ  3M dal momento che il logo di Futuro era stato registrato ben 10 mesi prima di quello della Formula 1.

Il nuovo logo della F1 è stato presentato sul podio dell’ultimo Gran Premio della stagione 2017, ad Abu;Dhabi, nel tentativo di di modernizzare il circus.

Se non verrĂ  pagata la “licenza”, la F1 non potrĂ  piĂą utilizzare il nuovo logo e sarĂ  costretta a ritirare dal commercio tutti i prodotti che utilizzano, illegalmente, il marchio. Quest’ultima opzione potrebbe generare, oltre ad un danno d’immagine, anche notevoli costi per la sostituzione di tutti i prodotti finora venduti.

Nuovo logo F1: Potrebbero esserci guai legali per Liberty Media

Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. 

F1 | Continua la battaglia legale per il logo tra Liberty Media e 3M
Lascia un voto