F1 | Coronavirus, arriva il comunicato di Shanghai. GP di Cina ad un passo dall’annullamento

Dopo diversi giorni di incertezza sul da farsi riguardo al GP della Cina arriva, dall’autorità locale di Shanghai, un documento che invita alla sospensione di tutti gli eventi sportivi nella regione fino al debellamento dell’epidemia: il GP di Cina è sempre più a rischio e le uniche due strade possibili sembrano la sospensione o il riposizionamento in calendario, tentativo già pensato dalla stessa Cina per un eventuale scambio di date con il GP di Russia. GP Cina annullamento

GP Cina annullamento
foto f1experiences

Dopo l’annullamento del Sanya E-Prix, previsto per il 21 marzo, anche per la gara di Formula 1 il percorso si fa difficile, anche se l’annullamento non è ancora confermato: la disposizione espressa nel documento della Shanghai Sports Federation – condiviso sui social da un giornalista cinese – resta una precauzione auspicata dalle autorità locali e non nazionali; la FIA, inoltre, non ha ancora espresso una decisione in merito alla gara in programma per il 19 aprile,;dunque scuderie e autorità sono in attesa di ulteriori disposizioni su come procedere. Nel frattempo inizia a crescere una certa preoccupazione per il vicino GP del Vietnam,;al debutto in questa stagione ma, appunto, potenzialmente in pericolo a causa della vicinanza geografica all’epicentro del virus. GP Cina annullamento

La riunione dei vertici FIA, in programma nella giornata odierna,;sarà fondamentale nello stabilire il futuro del GP di Cina nella stagione 2020; se si decidesse per l’annullamento, ciò comporterebbe per la Cina una grande perdita,;mentre un eventuale riposizionamento in calendario dovrebbe porre il GP successivamente ad aprile, mese limite imposto dalle autorità cinesi per il termine dell’epidemia.

F1 | Ricciardo:”Drive to survive ha aiutato la F1 negli USA”

mm

Martina Andreetta

Studentessa di lingue e comunicazione con una grande passione per il motorsport. Un giorno sogno di far parte di questo mondo.