A TCFormula 1

F1 | Cosa deve fare Ricciardo per tornare in Red Bull?

Daniel Ricciardo è tornato in F1 grazie alla possibilità offerta da AlphaTauri, ma il suo obiettivo principale è quello di tornare alla Red Bull

Daniel Ricciardo ha colto al volo la possibilità di tornare a gareggiare in Formula 1. Dopo il ritorno in AlphaTauri e le difficoltà di Sergio Perez, però, il ritorno può riservare nuovi risvolti per il pilota australiano. Uno degli obiettivi di Ricciardo può essere proprio quello di correre ancora per Red Bull. Ma quali obiettivi deve raggiungere per prendersi il sedile nella stessa scuderia di Max Verstappen?

Dopo l’uscita di scena a causa della rescissione con la McLaren, il numero 3 australiano ha vissuto qualche mese lontano dei motori. Ma, con il licenziamento di Nick De Vrijes, ha avuto una seconda opportunità per ritornare nella categoria regina del motorsport.

ricciardo red bull
Daniel Ricciardo @ Red Bull

Non solo: se Perez dovesse continuare a mostrare tutte le difficoltà avute durante il 2023, Ricciardo può seriamente candidarsi al sedile in Red Bull. Ma per fare in modo che questo accada, è bene che l’ex McLaren raggiunga questi obiettivi.

  • Sbagliare il meno possibile

Ridurre gli errori al minimo indispensabile. Gli incidenti sono sempre stati una grana per i team di Formula 1, ma da quando è stato imposto il budget cap, è necessario causare danni il meno possibile alle monoposto. Di fronte a molto incidenti, infatti, le scuderie sono costrette a sforare con le spese e questo può causare parecchi guai.


Leggi anche: F1 | La Formula 1 si sta preparando a dire addio ai motori a scoppio?


Basti pensare ai problemi avuti dalla Ferrari durante le ultime gare quando Carlos Sainz ha più volte danneggiato la sua SF-23. O, ancora, alle fatiche della Williams con Logan Sargeant. Eventuali incidenti possono creare non pochi problemi a uno come Ricciardo che non può più permettersi di perdere tempo prezioso.

  • Supportare la Red Bull negli sviluppi

Ricciardo è anche collaudatore della Red Bull. Se dovesse riuscire a dare una mano consistente alla scuderia austriaca, sicuramente Horner e company ne terranno conto. Non solo: aiutare anche AlphaTauri dopo le mille difficoltà segnerà il raggiungimento di una consistente maturità professionale.

ricciardo red bull
Max Verstappen e Daniel Ricciardo – Credits: Red Bull Content Pool

Se dovesse riuscire a migliorare le sorti della scuderia di Faenza, si confermerà essere ancora quel pilota che ha dato filo da torcere al tre volte campione del mondo olandese quando erano compagni di squadra. Questo potrebbe, in caso, spingerlo nel garage che l’ha ospitato anni fa.

  • Battere Yuki Tsunoda

Il compagno di squadra è il primo nemico da battere vista la parità di macchina. Quante volte abbiamo sentito questa frase risuonare dentro il paddock. Anche nel caso di Ricciardo, battere Tsunoda può essere un grande punto a suo favore non solo in ottica AlphaTauri.

Ricciardo potrebbe avere tutte le carte in tavola per battere il giapponese. Ma, se alla fine del campionato, il numero 22 avrà avuto la meglio sul numero 3, molto probabilmente Ricciardo dovrà dire addio ai sogni di gloria. Anzi, al sogno di chiudere la carriera con la scuderia che l’ha reso un ottimo pilota.


Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter