F1 | Cosa è il KERS e quale era la sua funzione?

Il KERS è un dispositivo elettromeccanico che trasforma energia cinetica in energia meccanica o elettrica durante la frenata. Vediamo come funziona.

KERS - Foto f1
KERS – Foto f1

Nel momento in cui il pilota inizia la frenata il KERS entra in azione. La decelerazione del veicolo innesca un procedimento grazie al quale da cinetica l’energia si trasforma in elettrica o meccanica. Questa trasformazione rimette in circolo energia che può essere sfruttata per alimentare le componenti elettriche o per avere una trazione migliore. kers f1

Questo sistema può essere meccanico o elettrico, a seconda delle componenti da cui è formato, oltre al motore e al sistema di controllo.  Nel KERS di tipo meccanico troviamo un volano che immagazzina, e successivamente rilascia, energia. In quello elettrico sono presenti un motorino elettrico e una batteria al litio che permettono al pilota di avere, in frenata, 80 cavalli in più per circa 6,6 secondi. Nel complesso, l’energia accumulabile è di 400KJ al giro contro i 40000 erogati normalmente da un motore.

Funzionamento KERS- Foto kaspersky
Funzionamento KERS – Foto kaspersky

 

Questo sistema fu sperimentato per la prima volta nel mondo automobilistico nel 2008 per la 1000 km di Silverstone. I primi a sperimentarlo furono gli ingegneri Peugeot che lo montarono su una 908 HY. La vettura non poté però gareggiare dal momento che il KERS non era incluso nel regolamento. L’esordio ufficiale ci fu nel Motomondiale 2008 a bordo di una KTM 125 FRR.

La Formula 1 iniziò ad utilizzare il KERS a partire dal 2009. L’obiettivo era quello di aumentare le prestazioni delle monoposto, ottenendo benefici a livello di prestazioni e di ambiente. Per quanto riguarda il regolamento, il recupero massimo consentito è di 400 kj erogabili con una potenza di massimo 60 kw. I team possono scegliere liberamente se utilizzare supercondensatori o un volano.

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

La prima vettura a vincere una gara con il KERS fu la McLaren di Lewis Hamilton nel GP di Ungheria del 2009. I team decisero di sospenderlo nel 2010, reintroducendolo nella stagione successiva. La FIA fece nuovamente marcia indietro l’anno successivo considerando il dispositivo inefficiente e troppo costoso. L’intera vicenda fu revisionata nel regolamento 2014 nell’ottica di motori sei cilindri. Ad oggi è compreso nel ERS, componente dei moderni motori turbo-ibridi.

Seguici su Instagram

F1 | DRS, cos’è e come funziona l’ala mobile