F1 | Coulthard: “Tsunoda dovrebbe fare le valigie e andarsene dalla F1”

L’ex pilota David Coulthard non è impressionato da Yuki Tsunoda e crede che il pilota giapponese non sopravviverà in F1 oltre la prossima stagione.Yuki Tsunoda coulthard

L’ex pilota David Coulthard non è impressionato da Yuki Tsunoda e crede che il pilota giapponese non sopravviverà in F1 oltre la prossima stagione. Il commentatore di Channel 4 è rimasto sbalordito dai commenti di Tsunoda dopo la conferma da parte di AlphaTauri della presenza del 21enne in griglia con la casa italiana nel 2022. A Monza, Tsunoda ha detto ai media che una seconda stagione è stata una sorpresa. Ciò visti i suoi risultati incoerenti e i numerosi incidenti durante la prima metà della campagna 2021.

Da parte mia ero un po’ sorpreso di restare l’anno prossimo”, ha detto. “Continuavo a fare incidenti e far spendere un sacco di soldi alla squadra. Non era un buon modo per concludere la prima metà della stagione”.


Leggi anche

F1 | La FIA esaminerà l’incidente di Sainz durante le prove libere di Monza


Il commento di Coulthard

Mentre alcuni potrebbero considerare l’audace onestà di Tsunoda come rinfrescante, Coulthard ha parlato duramente sull’atteggiamento del giovane pilota.

Da quale pianeta viene? Penso che dovrebbe fare le valigie e andare a casa adesso, perché quella non è la voce di un pilota da corsa”, ha detto Coulthard su Channel 4. “‘Fossi in lui prenoterei un biglietto aereo ora e lo prenderei bello ed economico, perché non sarà in Formula 1 oltre la fine del prossimo anno”.

Come il compagno di squadra di AlphaTauri Pierre Gasly, a Tsunoda è stata negata all’inizio l’opportunità di migliorare il suo record della pista a Monza dopo che problemi tecnici dell’ultimo minuto hanno incredibilmente messo da parte entrambi i piloti sulla griglia in Italia.

Il capo squadra Franz Tost rimane innegabilmente un sostenitore di Tsunoda, sostenendo che il debuttante è ancora un work in progress in termini di affinamento delle sue abilità e costruzione della sua esperienza.

Yuki continua a imparare ogni giorno“, ha detto l’austriaco. “Il feedback degli ingegneri mostra che sta assorbendo tutte le informazioni che gli vengono fornite e sta migliorando.

Da principiante, Yuki è solo all’inizio di questo viaggio, quindi è un bene che possa continuare ciò che abbiamo iniziato insieme.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.