F1 | Dal 2023 la F1 deciderà quale layout usare a Barcellona nel terzo settore, addio chicane?

Il direttore del circuito di Barcellona ha annunciato che è tutto pronto per omologare il terzo settore senza la chicane antecedente al rettilineo. Di conseguenza, dall’anno prossimo, dovrebbe essere la Formula 1 a decidere quale layout utilizzare.

layout terzo settore barcellona

Il circuito di Barcellona avrà presto l’omologazione del terzo settore senza la chicane prima del traguardo, avendo così due layout differenti per l’ultima sezione di pista.

A febbraio, José Luis Santamaría, il direttore dell’impianto, aveva detto di voler sfruttare i test pre-stagionali per vedere la velocità in curva delle nuove monoposto ed effettuare così i relativi calcoli per rendere possibile questa modifica.

Pochi giorni fa, in occasione della presentazione del GP di Spagna, Santamaría ha dichiarato che basterà incorporare una barriera di protezione TecPro davanti alle barriere dei pneumatici esistenti per garantire la sicurezza dei piloti in caso di incidente.

“Abbiamo lavorato per omologare come Grado 1 il vecchio tracciato senza la chicane”, ha spiegato il direttore della pista ai microfoni di SoyMotor.com

“Abbiamo già la soluzione per questa modifica, ovvero aumentare la sicurezza con le barriere TecPro. Approfittando della Formula 1, andremo ad omologare quella parte di pista e starà ai promotori delle gare scegliere se vorranno utilizzare un layout o l’altro”.


Leggi anche: F1 | Williams valuta il licenziamento di Latifi per metà stagione. Ecco chi sarebbe a sostituirlo


Dal 2023, quindi, il circuito avrà due diversi layout adatti per la F1 e a decidere quale usare sarà proprio il circus. Per la gara di quest’anno, invece, si continuerà a usare la configurazione con la chicane come negli ultimi anni.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

 

Nicola Fedeli

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Grande appassionato di F1 e MotoGP fin da piccolo.