F1 | Dall’Inghilterra: imminente l’annuncio del GP del Qatar come sostituto della Russia

La gara di Sochi, cancellata per motivi ben noti, avrebbe trovato il suo sostituto. Trattasi del GP del Qatar, da corrersi sul circuito di Losail. F1 GP Qatar 2022.

F1 GP Qatar 2022
Credit: F1GrandPrix

L’appuntamento qatariota, parte integrante del calendario MotoGP ormai dal 2004, ha ospitato il Circus per la prima volta nel 2021 in sostituzione del GP d’Australia, cancellato per motivi legati al Covid. Contestualmente il Paese arabo ha firmato un contratto di 10 anni per ospitare la Formula 1, ma a partire dal 2023. F1 GP Qatar 2022.

Nel 2022 l’attenzione sarebbe infatti stata;rivolta sui mondiali di calcio, di cui il Qatar è appunto Paese ospitante. Ma la cancellazione del GP di Russia, previsto per il 25 settembre, ha aperto uno spiraglio per altri circuiti. A candidarsi per la sostituzione, oltre al Qatar, sono stati il Bahrain, in una gara da disputarsi sulla configurazione Outer di Sakhir già vista nel 2020, e due vecchie conoscenze: il GP della Malesia a Sepang, la cui ultima edizione si è corsa nel 2017, e il circuito di Jerez de la Frontera,;che ha ospitato la Formula 1 per l’ultima volta addirittura nel 1997.

Il giornalista inglese Joe Saward, nel suo blog, ha rivelato che la lotta per accaparrarsi il posto lasciato libero dalla Russia sarebbe stata vinta appunto dal Qatar,;che andrà così a completare un calendario 2022 da record con 23 appuntamenti. Lo stesso Saward ha annunciato che è imminente anche l’ufficialità di una terza gara negli Stati Uniti, da disputarsi a Las Vegas, a partire dal 2023.

Il circuito di Losail misura 5,380 km ed è composto da 16 curve, molte delle quali lunghe e veloci. E’ stato infatti molto apprezzato dai piloti, che hanno potuto saggiarlo per la prima volta proprio l’anno scorso,;soprattutto l’ultimo tratto con 3 curve di fila a sinistra, seguite da una a destra, davvero da pelo.

Losail è però solo la sede momentanea del gran premio. Nel corso dei 10 anni di contratto è infatti possibile che la gara qatariota possa cambiare sede e circuito, che sono però momentaneamente ignote.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | GP Arabia Saudita – Anteprima Ferrari, Sainz: “Non abbiamo molti dati, ma siamo fiduciosi”

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari