F1 | Diamo un primo sguardo al circuito di Jeddah [VIDEO]

Ancora manca un mese per la gara sul circuito di Jeddah ma la Formula 1 ci fa dare un primo sguardo a come stanno procedendo i lavori.

gp arabia saudita
Foto: unknown

La Formula 1, con un video pubblicato sui propri social, ci dà già un’anticipazione di quello che sarà il circuito di Jeddah dove si correrà il prossimo 5 dicembre. La pista sarà lunga 6.175 metri piazzandosi al secondo posto per lunghezza dietro a Spa-Francorchamps. Avrà 27 curve alternate tra curve veloci e altre che richiederanno frenate più brusche, sarà presente inoltre una curva sopraelevata in stile Zandvoort. Comprenderà anche tre zone DRS e ci dicono già che sarà il circuito cittadino più veloce di tutto il calendario.

Jan Kral, direttore di Tilke Engineers & Architects, comunica che per lui era vitale realizzare il circuito cittadino più veloce e inserirlo all’interno del calendario della Formula 1 e realizzarlo non è stato affatto semplice: “Volevamo realizzare il circuito cittadino più veloce della storia ed è stata una sfida che abbiamo affrontato sin dall’inizio della costruzione e del design. Per questo, abbiamo avuto bisogno di inserire di curve veloci, garantendo anche la sicurezza dei piloti“.


Leggi anche:F1 | Wolff minimizza la tensione in casa Red Bull: “La pressione è perdere tuo padre a 14 anni”


Sempre Kral loda l’ottimo lavoro svolto in così breve tempo seppur ancora i lavori non siano stati totalmente finiti a un mese di distanza dalla gara: Costruire un circuito in 12 mesi è un record mondiale, penso che non sia mai stato visto prima e per noi non è stato affatto facile. Tutto il lavoro che abbiamo fatto è stato fantastico, c’è ancora tanto da fare e c’è solo un mese prima della gara. Finiremo presto tutto e saremo molto orgogliosi di vedere la Formula 1 svolgere le sue prime prove libere qui il 3 dicembre”.


Clicca qui per il video


Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Erik Jozsef Vaccari

Classe ’99. Appassionato di Formula 1 dal 2016. Studio economia del turismo a Rimini. Futuro giornalista? Futuro imprenditore alberghiero? Non so vedremo. Ora testa bassa e si lavora duro.