F1 | Domenicali e la Sprint Race: “Non sarà l’unica novità, pensiamo a dei punti bonus per chi conquisterà il grande slam”

Nel corso di un’intervista per la Gazzetta Motori Domenicali ha parlato della Sprint Race, sottolineando quanto sarà importante introdurre altre modifiche per evitare noia e disinteresse. Tra queste una in particolare potrebbe, se riscuoterà successo, essere applicata in tutti i GP storici…

Domenicali Sprint RaceFonte: Unknown

“Pensiamo ad un bonus per chi conquisterà il grande slam, la Sprint Race non sarà l’unica novità” a parlare è Stefano Domenicali, attuale CEO della F1 che, nel corso di un’intervista, ha raccontato tra futuro e presente la sua avventura nel paddock.

Tra le novità presenti da quest’anno in pista, infatti, c’è anche la tanto discussa Sprint Race, che sarà disputata per la prima volta a Silverstone. Un’idea tanto particolare, dunque, quanto criticata che, però, a detta dei vertici della F1 dovrebbe rendere più interessanti le gare.

A pensarla così è anche Stefano Domenicali, CEO della F1 che, nel corso di un’intervista per la Gazzetta Motori, ha parlato proprio del nuovo format. “La Sprint Race è un’idea nuova che però potrebbe presto diventare noiosa se non la si migliora e aggiorna costantemente“ ha detto Domenicali.

“Diciamo comunque che in generale questo nuovo format dovrebbe rendere più interessanti le giornate di venerdì, sabato e domenica. Al giorno d’oggi, infatti, l’interesse è tutto concentrato sul GP. Con questo nuovo format, invece, anche gli altri giorni saranno divertenti, permettendo quindi anche alle tv di avere più contenuti da mostrare”

“Inoltre stiamo pensando anche ad altre novità. Tra queste una è proprio quella di organizzare per i piloti una sorta di bonus. Saranno in pratica dei punti aggiuntivi che verranno dati a chi riuscirà a conquistare il grande slam: pole, vittoria nella Sprint Race e vittoria in gara la domenica”

“Ovviamente sarà un semplice tentativo, ma se avrà un buon risultato lo utilizzeremo anche in futuro per i GP storici” ha concluso il CEO della Formula Uno.

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter

F1 | Analisi tecnica – Ali flessibili: sono legali?