F1 | Duello Hamilton-Verstappen, nuove prove: Mercedes fa ricorso

Il duello tra Hamilton e Verstappen continua fuori dalla pista di Interlagos: emergono nuove prove, Mercedes fa ricorso.

Il weekend di Interlagos ha ribadito come la battaglia iridata tra Lewis Hamilton e Max Vestappen sia la più accesa e tirata degli ultimi anni. A far discutere, oltre agli innumerevoli episodi fuori pista, è stato l’incontro ravvicinato tra i due piloti durante la tornata numero 48 del gran premio.

La Mercedes del britannico, mostrando tutta la potenza del nuovo motore endotermico, si porta all’esterno della Red Bull di Verstappen in approccio a curva 4. L’olandese del team di Milton Keynes per tenere la posizione è costretto ad una manovra poco ortodossa: frena tardi, non lascia spazio al proprio rivale, allungando la linea e costringendo entrambi ad una traiettoria piuttosto “alternativa” oltre il cordolo.

L’episodio fa discutere e, se da una parte Mercedes e Hamilton invocano la penalità, dall’altra gli stewards informano, nel prosieguo della corsa, della non necessaria investigazione. L’inglese riuscirà a sopravanzare comunque il #33, vincendo il GP, ma la lotta prosegue anche nel post-gara.


Leggi anche: F1| Ufficiale: Guanyu Zhou sarà il pilota di Alfa Romeo nel 2022


È infatti dell’ultim’ora la notizia del ricorso Mercedes. Così la scuderia anglo-tedesca ha pubblicato sui propri profili social: “Il team Mercedes conferma di aver presentato oggi (martedì 16 novembre, ndr) un Diritto di Revisione secondo l’articolo 14.1.1 del Codice Sportivo Internazionale. Questo in relazione a quanto accaduto nell’incidente di curva 4 tra la monoposto #44 e la #33 durante il giro 48 del GP del Brasile, in base a nuove prove che non erano nella disponibilità dei commissari al momento della loro decisione.”

Qui il video onboard dell’episodio dalla vettura di Verstappen.

Mercedes fa appello e chiede di rivedere l’episodio a due giorni dalla corsa. Se il ricorso dovesse essere accolto, con una conseguente penalità a Verstappen, per Mercedes si profilerebbe, con ogni probabilità, una doppietta. Bottas è infatti giunto al traguardo con soli 3 secondi di ritardo dal leader iridato della Red Bull.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.