F1 | Ecco perché Lewis Hamilton ha perso più di 2 secondi durante la VSC

In questo articolo andremo ad analizzare grazie all’aiuto del F1 TV PRO, servizio che offre in esclusiva tutti i team radio e tutti gli on-board dei GP, il motivo della perdita di 2 secondi da parte di Hamilton alla fine del periodo di virtual safety car mentre provava a inseguire il compagno Bottas. Virtual Safety Car

Siamo al 41esimo giro di 51, il periodo di virtual safety car sta terminando e i piloti aspettano il rilancio della gara, nel frattempo però devono tenere positivo un delta, il loro obbiettivo è quindi di tenerlo il più vicino al +0.00 sec senza però farlo andare in negativo.

Viene annunciato il termine della virtual safety car e Hamilton come detto in precedenza prova a portarsi il più vicino possibile a +0.00 e si porta infatti a +0.28 rispetto al delta obiettivo.

 Virtual Safety Car
Foto F1.com

Quando però il primo messaggio a tutto schermo compare sul suo volante e gli oscura completamente quello che in quel momento era il dato più importante, il delta.

 Virtual Safety Car
Foto F1.com

Successivamente l’ingegnere di Hamilton gli da delle istruzioni riguardo le mappature da usare all’imminente termine della VSC. Quindi Hamilton inizia a fare in pochi secondi delle variazione del volante che anche esse daranno dei messaggi che oscureranno completamente il delta.

Foto F1.com

Hamilton quindi in questi secondi quindi non ha potuto vedere il delta e dopo la scomparsa di questi avvisi si è ritrovato a +2.05 rispetto al delta. Secondi che non ha potuto recuperare perché la gara è ripartita pochi attimi dopo.

 Virtual Safety Car
Foto F1.com

Secondi che probabilmente sono stati cruciali per l’inseguimento e il potenziale sorpasso per la vittoria ai danni di Valtteri Bottas.

Audience GP | Gli ascolti del Gran Premio di Baku 2019: migliora SKY, leggero calo per TV8