F1 | Fernando Alonso sul 2007: “Essere in McLaren con Hamilton ha fatto avere ai fan una visione sbagliata di me”

Fernando Alonso ha riavvolto il nastro della sua carriera, tornando a parlare persino del 2007 e del difficile rapporto con Hamilton in McLaren.

Campione del mondo con la Renault nel 2005 e nel 2006, Alonso è tornato in F1 alla guida della Alpine dopo due anni di pausa. Nel biennio precedente al suo rientro nel Circus ha esplorato altre categorie come la 24 ore di Le Mans, la 500 Miglia di Indianapolis e il Rally Dakar. Fernando alonso mclaren

Nel 2021 è riuscito a tornare sul podio ed ha aiutato l’Alpine a classificarsi quinta nel mondiale Costruttori. Ha anche giocato un ruolo chiave nella vittoria del suo compagno di squadra, Esteban Ocon, tenendo dietro Hamilton e rallentando la sua rimonta verso la vittoria.

Alonso, ad inizio 2021, ammise anche che si stava godendo il suo ritorno più del previsto, nonostante avesse dovuto adeguarsi al ritorno in F1 nel minor tempo possibile. Analizzando tutta la stagione con Alpine, il pilota di Oviedo dice di essere tutt’ora più rilassato e felice rispetto a quanto poteva esserlo al suo momentaneo abbandono alla fine del 2018. Egli ha inoltre sottolineato che questa domanda gli è stata posta molte volte durante tutto il corso della sua carriera.


Leggi anche: F1 | Segreto di una strana relazione: cos’hanno in comune Mercedes ed Alpine


 

Non sono molto d’accordo, perché quando firmai con Ferrari ricevetti la stessa identica domanda. Ricordo perfettamente che alla domanda: ‘Perché sei più felice ora? Forse perché sei in un team italiano e tu sei spagnolo e questa è un’accoppiata che ti fa stare bene?’ io risposi di sì, che forse era proprio quello il motivo, avevamo lo stesso senso dell’umorismo, stesso carattere latino. Forse era proprio quello il motivo della mia felicità a Maranello.

Poi sono tornato in McLaren ne 2015“, continua l’asturiano, “e ci furono gli stessi commenti: ‘Perché sei così felice ora? Forse perché in Ferrari ti sei sentito molto frustrato nelle ultime due stagioni, e ora sembra che anche se non battaglierai per il mondiale sei abbastanza felice fuori dalla pista‘”

Anche quando mi spostai nel mondo dell’endurance, alla 500 miglia di Indianapolis o nel Dakar: ‘Perché ti senti più tranquillo adesso? In Formula 1 sembravi molto frustrato ecc’ E anche in questo momento della mia carriera mi arrivano le stesse identiche osservazioni

Fernando dice che nel 2007 ha avuto un’errata percezione della sua felicità in F1. In quella stagione ha affrontato una difficile convivenza con l’esordiente Lewis Hamilton. Convivenza terminata poi con la rescissione anticipata del contratto dopo una sola stagione alla guida della monoposto di Woking.

Credo che lavorare in un team inglese come McLaren “, afferma Fernando, “e lottare contro Lewis Hamilton abbia portato i fans a percepire la mia presenza in un modo sbagliato. Dal 2007 tutti si sono sorpresi di quanto io fossi felice. Quindi credo che io non sia cambiato molto. Sono felice oggi, ma non credo di non essere stato felice nelle ultime stagioni.

Fernando Alonso ha ammesso di essersi sentito stanco alla fine del suo stint in McLaren. Cosa che lo ha portato poi alla decisione di correre in altre categorie alla fine del 2018. “Questo è il motivo per cui ho abbandonato la F1, perché avevo altri piani in mente. Nonostante questo mi sono goduto anche la stagione 2018. Con Zak Brown ricordo di aver pianificato la mia partecipazione alla 500 miglia di Indianapolis nel 2017. Inoltre, sempre nel 2018, ho avuto uno splendido rapporto con Stoffel Vandoorne. Ci siamo divertiti, e anche se mi stavo ritirando c’erano ancora molte cose da fare. Quindi sì, sono una persona felice, anche se questo messaggio non è arrivato a tutti.

Seguici anche su Instagram