A TCFormula 1

F1 | Ferrari 2024 – Nuovi tecnici in arrivo per rinforzare il reparto simulazioni

La Scuderia di Maranello chiude in crescita il 2023 e pensa già ai test. In arrivo nel breve periodo tra le fila della Ferrari nuovi tecnici per rinforzare l’area simulazioni della vettura 2024.

La stagione si è chiusa da appena una settimana, con le squadre già proiettate ai test del Bahrain di fine febbraio 2024. Tra queste c’è anche Ferrari, che dall’arrivo di Vasseur ha messo in atto un processo di cambiamento radicale, sia del personale che nel modo di gestire le operazioni. Per cercare di ottenere il massimo, Vasseur ha reclutato nuovi tecnici per lavorare sulla Ferrari 2024 nell’area delle simulazioni, un reparto strategico per la prestazione.

Tecnici Ferrari 2024
Vasseur porta aria fresca alla Ferrari e nuovi tecnici per le simulazioni – Crediti: F1inGenerale

Uno dei meriti di Vasseur è sicuramente quello di aver portato una ventata d’aria fresca di cui necessitava la Ferrari. Un metodo di lavoro differente, che si distacca totalmente da quello imposto o comunque portato avanti dalla precedente gestione. Cambiamento necessario se l’obiettivo della scuderia Ferrari è quello di riportare almeno un titolo a Maranello. I nuovi tecnici che approderanno in GeS non hanno nomi di primo livello, ma accelereranno sicuramente il processo di sviluppo della monoposto 676.

Sviluppo che procede a pieno regime tra le mura della Gestione Sportiva Ferrari, tra simulazioni aerodinamiche e dinamiche. Le prime citate sono ora in mano a Diego Tondi, uomo che ha saputo prendere in mano la SF-23 e, insieme al suo staff, indirizzare in modo corretto il suo sviluppo. La vettura che vedremo a febbraio 2024 sarà anche la monoposto che nascerà dalle idee di Enrico Gualtieri ed Enrico Cardile, rispettivamente responsabili della power unit e del telaio.


Leggi anche: F1 | Quali sono i piloti più chiacchierati sui social?


Le certezze di Maranello per il momento si fermano ai piloti, con il presidente Elkann che non ha smentito nulla. Rimane l’area strategica e tecnica da potenziare e collaudare, con nuovi ingressi che provengono da altre squadre di F1. Tuttavia, questi tecnici hanno dovuto affrontare il classico periodo di gardening, iniziato quest’estate quando Vasseur ha fatto “acquisti” sul mercato. In attesa che si liberi Loic Serra, responsabile sviluppo della Mercedes, secondo quanto riporta Motorsport.com, il manager di Davreil avrebbe reclutato circa 15 persone da aggiungere all’organico Ferrari.

Tra loro dovrebbero esserci 4/5 ingegneri giovani, ma non inesperti, che sarebbero già operativi nell’area strategica in questo periodo, la simulazione. Infatti, riuscire a trovare la giusta interazione tra pista, galleria, CFD e simulatore è fondamentale per arrivare il più preparati possibile ai test di inizio campionato.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter