F1 | Ferrari, Binotto: “I meccanici hanno effettuato 1300 pit-stop per allenarsi”

La Ferrari torna a vincere in F1 con una strepitosa doppietta, arricchita da un perfetto lavoro dei meccanici nei pit-stop: le parole di Mattia Binotto.

Ferrari Binotto Bahrain
Mattia Binotto da motorsport.com

I due anni di duro lavoro hanno finalmente mostrato i loro frutti in Bahrain , con una gara che vede protagonista la scuderia Ferrari che torna a brillare sotto la luce dei riflettori, al comando del Team Principal Mattia Binotto. In uno sport come la Formula 1 , in cui il margine di errore è ridotto al minimo, la Ferrari è riuscita a raggiungere il podio grazie a grande tecnica , strategia e lavoro di squadra. Dopo la gara, Mattia Binotto ha infatti sottolineato il duro lavoro svolto da tutto il team negli scorsi anni, attraverso le sue parole. Ferrari Binotto pit-stop

Il boss della rossa ha esordito: “Sapevamo di avere due vetture e di avere Max in mezzo. Abbiamo valutato scenari nei quali lo prendevamo nella morsa. L’obiettivo primo era cercare di non far vincere Max oggi. Lui era il nostro avversario oggi. Poco importava vincesse l’uno o l’altro nostro pilota in questa logica.”

“Siamo stati fortunati negli ultimi giri. Però la fortuna uno se la cerca. C’eravamo. Carlos era aggressivo dopo la ripartenza in seguito alla Safety Car. Ce l’avrebbe messa tutta per farcela indipendentemente da problemi di Max”, ha detto Binotto nel post gara.


Leggi anche: F1 | GP Bahrain – Ferrari, Binotto: “Non ho mai dubitato della forza di questa squadra”


In seguito Binotto parla del lavoro svolto dai meccanici durante i pit-stop che ha permesso alla scuderia di guadagnare decimi di secondo fondamentali per mantenere il passo gara.

 “Bellissimi pit-stop oggi. I ragazzi si sono allenati tantissimo. Si allenano con queste gomme già da aprile 2021 per iniziare a capire come effettuare cambi gomme perfetti. I meccanici hanno fatto più di 1300 pit-stop prima di Natale, segno di dedizione al lavoro e alla squadra, c’è voglia di fare” continua Binotto.

In seguito il Team principal ha concluso l’intervista ‘ringraziando’ il lavoro del team svolto in gara, mostrandosi più che soddisfatto del risultato raggiunto: “Sono contento per tutti, a Maranello, in pista e per i piloti. Vogliamo lottare in pista metro per metro. Charles ha fatto una grande gara. Oggi Charles è stato l’esempio più bello, difendendo la posizione quando era il momento” .

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter