F1 | Ferrari, Binotto: “Mai compromesso la vettura del 2022 per la lotta al terzo posto di quest’anno”

 

Mattia Binotto, team principal Ferrari, afferma che a Maranello non hanno compromesso la produzione della vettura per il 2022 nonostante la lotta per il terzo posto quest’anno.binotto Ferrari 2022

Mattia Binotto, team principal Ferrari, afferma che a Maranello non hanno compromesso la produzione della vettura per il 2022 nonostante la lotta per il terzo posto quest’anno. La Ferrari ha 39,5 punti di vantaggio sulla McLaren con solo due gare dalla fine. Il team di Woking è riuscito a ottenere solo quattro punti nell’ultimo triplo incontro.

Ma nonostante i progressi compiuti dalla Ferrari, Binotto insiste sul fatto che l’attenzione è stata rivolta allo sviluppo della vettura 2022 per l’introduzione di nuovi regolamenti. “Non abbiamo mai sviluppato veramente l’auto attuale”, ha detto Binotto. “Abbiamo introdotto un paio di sviluppi all’inizio della stagione e basta. Fatta eccezione per la power unit in seguito, ma anche per la power unit, ancora una volta si trattava di uno sviluppo in vista del 2022. Quindi tutti i nostri sforzi dall’inizio della stagione sono sempre stati per la vettura del 2022, non l’abbiamo mai compromessa. Non ci è mai venuto in mente nemmeno di cercare ad un certo punto di penalizzare il 2022 a vantaggio del 2021.


Leggi anche

F1 | Hamilton sull’arrivo di Russell: “Avrà voglia di battermi come io con Alonso”


Il punto di Binotto sul 2021

Binotto ritiene che diversi fattori al di fuori dello sviluppo della vettura e del motore abbiano contribuito a far fare alla Ferrari un balzo in avanti in questa stagione. “Penso che la squadra corse dall’inizio della stagione abbia fatto molti progressi”, ha detto. “Ha fatto molti progressi in termini di strategia, il modo in cui gestiamo la comunicazione con i piloti, la comprensione di ciò che stiamo facendo. È migliorato molto in termini di gestione delle gomme.

Ha aggiunto: “Se guardo a dove eravamo l’anno scorso, sesti, con pochi punti in campionato, penso che abbiamo sfruttato al massimo le nostre possibilità con i regolamenti attuali. Nel complesso, penso che la squadra abbia fatto grandi progressi con ciò che era possibile fare, e per questo sono così felice perché sì, la terza posizione è un grande risultato”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.