F1 | Ferrari correrà al Mugello con una livrea speciale

Secondo quanto riportato da Motorsport, la Ferrari correrà il proprio millesimo GP con una livrea speciale. Al Mugello torna il rosso del 1950!

ferrari mugello livrea

La SF1000 si rifà il trucco per il Gran Premio di Toscana. Come riportato dal sito motorsport.com, la Ferrari scenderà in pista al Mugello con una livrea celebrativa.

La gara del Mugello rappresenta per il team di Maranello il Gran Premio numero 1000 nella storia del Cavallino. Per questo si è deciso di fare un salto nel tempo e vestire la vettura 2020 del rosso che apparve nella prima gara della Rossa in F1.

L’esordio della Ferrari in categoria regina avvenne nel Gran Premio di Monaco del 1950, secondo round della prima stagione di F1 della storia.

Il team del Drake si presentò a Montecarlo con 3 vetture guidate da Alberto Ascari, Luigi Villoresi e dal francese Raymond Sommer.

La gara vide il trionfo di Fangio su Alfa Romeo seguito dalla Ferrari di Ascari e dalla Maserati di Louis Chiron. Villoresi terminò quarto, Sommer si ritirò.

Le SF1000 di Vettel e Leclerc si presenteranno al Mugello, tracciato di proprietà del Cavallino, con un rosso Ferrari più scuro e molto vintage.

Ad ammirare dal vivo la nuova livrea della Ferrari ci saranno anche i tifosi. L’ingresso sarà ovviamente contingentato, ma la presenza di circa 3000 spettatori non può che essere un segnale positivo.


Intanto a Maranello si lavora per riparare il telaio della monoposto di Leclerc, apparso piuttosto danneggiato in seguito all’incidente in Parabolica. durante il Gran Premio brianzolo.

Vettel invece dovrebbe aver corso a Monza con il chassis che era stato cambiato; quello usato a Spa si è già rifatto il look.

Attendiamo il weekend toscano per scoprire la nuova livrea e per capire se al Mugello possa vedersi in pista una Ferrari meno imbarazzante degli ultimi appuntamenti.

 

Seguici anche su Instagram

 

F1 | Anche Ferrari ritira l’appello contro la decisione FIA sulla Racing Point [COMUNICATO]

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.