Formula 1Interviste

F1 | Ferrari, Leclerc: “Perché la SF24 è già un passo avanti rispetto al 2023”

Nel giorno del lancio della Ferrari, Charles Leclerc ha raccontato perché le sensazioni con la SF24 dimostrano già un miglioramento rispetto alla passata stagione

Charles Leclerc vuole già rassicurare i tifosi della Ferrari e nel giorno del lancio della SF24 ha già raccontato dei passi avanti fatti rispetto al 2023. Così, durante la conferenza stampa con i media selezionati tra cui F1ingenerale, il pilota monegasco ha raccontato le sensazioni positive avute al simulatore. Bisognerà, comunque, aspettare di confermarle quando la macchina scenderà in pista.

La scuderia di Maranello ha avuto modo di lavorare su un nuovo progetto che dovrebbe segnare dei passi avanti rispetto alla passata stagione. Non solo: questa sarà anche la prima macchina davvero targata Vasseur considerando che nel 2023 il progetto era già ben avviato quando si è insediato il francese alla guida di Maranello.

leclerc ferrari sf24
Scuderia Ferrari

Così, dopo Sainz, anche Leclerc è sceso in pista con la SF24 a Fiorano e ha già potuto raccontare le prime impressioni con la macchina. “Già al simulatore la monoposto mi sembrava migliore rispetto allo scorso anno. Il feeling, in generale, sembra essere molto buono, ma dovremo aspettare di scendere in pista e di misurarci con i nostri avversari per capire davvero se abbiamo lavorato bene” racconta Leclerc ai media.


Leggi anche: F1 | Shakedown Red Bull, la presenza di Horner allontana sospetti?


Ci siamo concentrati prevalentemente sulla stabilità della macchina visti i problemi avuti lo scorso anno. Una macchina stabile comunque non è necessariamente sinonimo di ottime prestazioni ma credo che possa segnare la strada giusta“.

Non solo: abbiamo lavorato tantissimo anche sulla sensibilità che la portava ad essere molto volubile di fronte a radicali cambiamenti esterni. La SF23, ad esempio, ha sofferto il vento. Per questo noi abbiamo cercato di lavorare per fare in modo che questi problemi fossero il più possibile limitati“.

Al simulatore la macchina ha dato sensazioni diverse quindi potrebbe essere un buon inizio. Vogliamo lottare per il titolo e io voglio diventare campione del mondo con la Ferrari quindi bisogna lavorare sempre allo sviluppo della vettura” conclude poi Leclerc.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.