F1 | Caso Binotto-Ferrari: spuntano altri candidati oltre a Vasseur

Scoppiata la notizia della probabile sostituzione di Binotto in Ferrari, secondo indiscrezioni, prima della scelta è stata fatta una profonda selezione di candidati.

binotto ferrari vasseur
Mattia Binotto e John Elkann – Credits: Xavier Bonilla/NurPhoto.

Dopo la notizia riguardante Binotto e la Ferrari, seguendo gli ultimi rumors scoppiati in questi giorni, il Team Principal sarebbe al termine del suo impegno lavorativo con la Scuderia Ferrari. Al suo posto, sembra che sia stato scelto Frederic Vasseur, attuale TP Alfa Romeo Sauber. Il manager francese vanta un curriculum che spicca soprattutto per il lancio di talenti nelle formule minori e la gestione di vari team sempre nello stesso ambito.

Secondo quanto riportato dal Corriere.it, la Ferrari avrebbe intrapreso un processo di selezione piuttosto aperto nel valutare i possibili sostituti di Binotto. Oltre a Vasseur, anche Andreas Seidl e un dirigente tedesco del reparto Porsche motorsport sono stati stato presi in considerazione. Secondo Turrini, un’altra opzione percorribile era Antonello Coletta, attuale Responsabile delle Attività Sportive GT della Ferrari.

Alla fine, sarebbe stato scelto Vasseur per la somiglianza del ruolo svolto in Alfa Romeo e per la sua vicinanza a Carlos Tavares, AD di Stellantis. Ad ogni modo, nella giornata di ieri, la Ferrari ha comunicato ufficialmente sul suo profilo Twitter che queste indiscrezioni sarebbero prive di fondamenta. Dovremo attendere le prossime settimane per capire quando e se arriverà un annuncio ufficiale dalla Scuderia di Maranello.


Leggi anche: F1 | Wolff tende la mano a Mick: “La famiglia Schumacher è parte della Mercedes”


Restano ancora un gran mistero le persone che in questi ultimi anni hanno lavorato attorno a Mattia Binotto, nello specifico Laurent Mekies e Iñaki Rueda. Infatti, anche loro potrebbero dover essere costretti a lasciare la Ferrari nell’attesa di un processo di profondo cambiamento della Rossa.

Vasseur porta con sé buoni risultati ottenuti durante la sua carriera. Dopo la fondazione del Team ASM negli anni 2000 e il team ART Grand Prix nel 2004 con conseguente lancio di piloti del calibro di: Hamilton, Rosberg, Leclerc, Russell, il manager e ingegnere francese sembrerebbe apprestato a fare il salto più grande della sua carriera.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Jason Bruno

Aspirante giornalista da sempre appassionato di F1. Ragazzo di Milano diplomato in lingue (inglese, spagnolo e tedesco) e con esperienza diretta in pista ambito karting. Il mio motto: Do the Impossible!