F1 | Ferrari, Sainz monterà la quarta Power Unit stagionale in Turchia: partirà ultimo

Carlos Sainz monterà la quarta power unit Ferrari stagionale in Turchia e dovrà scontare così una penalità in gara. Sarà la stessa specifica montata da Leclerc nel GP di Russia.

sainz motore
Foto: @ScuderiaFerrari         Sainz nelle qualifiche di Sochi

La Ferrari ha programmato di sostituire la power unit di Carlos Sainz durante il GP di Turchia in programma per settimana prossima cadendo così in penalità. Lo spagnolo, così come accaduto ad altri piloti nella scorsa gara, sarà costretto a partire dal fondo della griglia.

Il motore in questione avrà le stesse specifiche di quello montato dal compagno di squadra, Charles Leclerc, la scorsa settimana durante il weekend russo. Il nuovo motore porta con se il sistema ibrido 2022 che dovrebbe garantire alla monoposto un incremento di circa dieci cavalli.

Ferrari aveva programmato per entrambi i piloti la sostituzione del motore proprio qua ad Istanbul: Per Leclerc la strategia è stata modificata a causa dei problemi riscontrati sul pacco batterie dopo l’incidente nel GP d’Ungheria.

Leclerc ha rilasciato delle dichiarazioni riguardanti il nuovo motore. “Quando porti un cambiamento così grande è positivo che tutto abbia funzionato come ci aspettavamo. Sento che è un pochino meglio e questo fa ben sperare, anche perché i dati lo confermano. È bello sentirlo e anche vederlo.”


Leggi anche:F1 | Binotto: “Il nuovo motore Ferrari si è rivelato un successo” 


motore sainz
Foto: Unknown                    Nel dettaglio il motore 4 di Leclerc

L’introduzione di questa nuova parte ibrida è una grande occasione per Ferrari di testare le nuove tecnologie introdotte per il motore 2022. Ovviamente la power unit che verrà montata sulla monoposto di Sainz non è quella che debutterà a partire dalla prossima stagione.

Anche Mattia Binotto si è soffermato sulle nuove specifiche: “La nuova parte elettrica del motore ha dato delle risposte promettenti. Questa evoluzione tecnologica si abbinerà al motore riprogettato, anch’esso molto innovativo.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter