F1 | Ferrari: svelata la livrea celebrativa dei 1000 GP per il Mugello

La Ferrari festeggia al Mugello i 1000 GP in F1; per l’occasione la SF1000 di Vettel e Leclerc scenderà in pista con una livrea particolare.

livrea ferrari mugello

Mille Gran Premi: un traguardo unico e speciale che la Scuderia Ferrari ha scelto di celebrare con una livrea speciale per il Mugello. La monoposto di Maranello si rifà il look di un rosso Ferrari romantico, che richiama agli albori della Formula 1, a quel 1950 che vide l’esordio del team di Maranello nella neonata categoria.

Dal Gran Premio di Montecarlo del 1950 al Gran Premio del Mugello 2020. La Ferrari festeggia a casa sua i 1000 GP con una livrea che riproduce fedelmente i colori della 125 F1 guidata da Ascari, Villoresi e Sommer il 21 maggio di 70 anni fa.

Anche Sebastian Vettel e Charles Leclerc scenderanno in pista con una tuta speciale per l’occasione. Circa 3000 tifosi potranno ammirare dal vivo i nuovi colori della SF1000.

Le celebrazioni per la festa della Scuderia continueranno anche a Firenze sabato sera e la domenica pomeriggio nel pre-gara del Mugello.

“La Ferrari è unica, e questo è un tributo alle nostre origini. Così ha commentato Piero Ferrari, vice presidente della Scuderia di Maranello, nonché figlio del Commendatore.

I piloti non vedono l’ora di scendere in pista, finalmente davanti a qualche tifoso, in una ricorrenza così speciale.

Al Mugello però non sarà solamente la SF1000 a cambiare look per i festeggiamenti del Cavallino. Ad omaggiare la Ferrari sarà anche la Federazione, che ha deciso di rinnovare la livrea della Safety Car per il GP di Toscana.

Il Gran Premio del Mugello è alle porte: aspettiamo con trepidazione di osservare l’effetto visivo che avrà la livrea Ferrari in pista. La speranza è che gli uomini di Maranello possano festeggiare anche un discreto risultato a fine weekend.

 

Seguici anche su Instagram

 

F1 | Binotto sottolinea la situazione del team: “la Ferrari non è dentro una crisi”

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.