F1 | FIA intenzionata a chiudere la sua investigazione su Abu Dhabi entro febbraio

La FIA prevede di completare la sua investigazione sul controverso finale del GP di Abu Dhabi enro l’inizio di febbraio

FIA investigazione Abu Dhabi
Foto: F1.com

Lunedì 10 gennaio la FIA ha avviato un’investigazione sul finale di stagione ad Abu Dhabi.

Il team investigativo intervisterà tutti coloro i quali sono stati coinvolti nella controversi. Verranno quindi sentiti il direttore di gara Michael Masi, gli steward, i piloti e i rappresentanti dei team.

Peter Bayer, il segretario generale della FIA, guiderà il processo. Il nuovo presidente della FIA, Mohammed Ben Sulayem, prenderà personalmente parte alla revisione. Inoltre, si occuperà urgentemente della questione presso la sede centrale dell’organo di governo a Ginevra.

Un portavoce della FIA ha detto che l’indagine sarà: “approfondita, obiettiva e trasparente”. L’organo di governo prevede di completare il processo in tempo per la prossima riunione del World Motor Sport Council al più tardi il 3 febbraio.


Leggi anche: F1 | Slater: “Più tempo passa, più è probabile che Hamilton non ci sia nel 2022”


FIA ha decisio di impegnarsi in un esercizio di analisi e chiarimento tre giorni dopo il finale di Abu Dhabi. Questo a seguito delle discussioni avute con Mercedes.

Sepur la Mercedes abbia ritirato l’appello contro l’esito della gara; la FIA ha comunque decisio di fare un’investigazione sui fatti accaduti ad Abu Dhabi.

Infatti, la federazione è rimasta enormente irritato e costernata dalla gestione della Safety Car da parte di Michael Masi.

Inoltre, ad un mese esatto dalla fine della stagione 2021, è ancora incerto il futuro di Lewis Hamilton. Il sette volte campione del mondo non ha più rilasciato dichiarazioni pubbliche dai fatti di Abu Dhabi.

L’unico commento noto dell’inglese, sugli eventi degli ultimi giri, è quando ha detto al suo ingegnere: “questo gara è stata manipolata“, nelle ultime curve della gara.

Anche il capo della Mercedes, Toto Wolff, ha rilevato di non poter dare certezze sul futuro di Hamilton. Infatti, secondo Wolff, il britannico si sente “disilluso” da ciò che è accaduto.

L’esito dell’investigazione della FIA potrà fare chiarezza sul futuro dell’inglese.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter