Formula 1

F1 | Follie dalla Formula 1 2024: una settimana di eventi più bizzarri

Da Hamilton in Ferrari al caso Horner: una settimana “calda” fuori la pista di Formula 1 in attesa dei test in Bahrain 2024.

Sarà un pre-stagione da ricordare: il 2024 della Formula 1 è iniziato nel modo del tutto inaspettato. Scandali e notizie clamorose degne di una telenovela.

f1 perez horner rosberg mercedes redbull red bull spagna gp gara barcelona barcellona
Photo by Mark Thompson/Getty Images//Red Bull Content Pool

Febbraio 2024 si è aperto con una serie di (s)fortunati eventi, che vogliamo ripercorrerli con voi.

Andretti bocciato

Il mese è iniziato con la notizia bomba della bocciatura di Andretti: la Formula 1 gli ha chiuso le porte. La giustificazione? Secondo i detentori, il candidato in questione non avrebbe le carte per essere abbastanza competitivo, né porterebbe valore alla F1. Ne siamo davvero sicuri?  In questo articolo avevamo cercato di indagare più a fondo sulla questione. C’è infatti il sospetto che dietro la mancata promozione di Andretti ci siano ragioni economiche e tecniche.

Hamilton in Ferrari

L’addio di Lewis Hamilton alla Mercedes e del suo ingaggio in Ferrari dal 2025 è arrivato come un fulmine al ciel sereno. Forse anche al momento giusto per distrarci dalla questione di Andretti. Con questa notizia clamorosa, il mercato piloti è iniziato prima del previsto. Di conseguenza, Carlos Sainz ha annunciato che il 2024 sarà il suo ultimo anno con la scuderia di Maranello, con parole dolci-amare. Lo spagnolo credeva di poter rinnovare il contratto, ma questa mossa audace di Hamilton lo ha costretto a cambiare i piani.

Non sappiamo ancora in che team correrà Sainz nel 2025 (lui stesso ha detto che “a tempo debito” avremo sue notizie), ma una cosa è certa: il figlio d’arte sarà il massimo quest’anno, per lasciare un buon ricordo ai suoi tifosi. Clima abbastanza teso in Mercedes, con Toto Wolff che, sebbene abbia detto di non provare alcun rancore per il poco preavviso del suo pilota di punta, ha comunque assicurato che non ci saranno tensioni in squadra. Gli crediamo?

Il caso Stake-Sauber

Neanche il tempo di presentare la monoposto 2024, che la nuova stagione di Formula 1 della Sauber inizia con qualche gatta da pelare. La commissione svizzera sul gioco d’azzardo (ESBK) ha avviato un’indagine contro il team elvetico, reo di aver utilizzato il marchio Stake sulla livrea senza autorizzazione nel paese in cui opera. Nel giro di poche ore si è passati dal rischio di una multa salata per la Sauber, alla rimozione del logo sul sito della squadra, fino alla smentita.

Horner compromesso?

Non poteva mancare uno scandalo “piccante” in questo inizio di stagione frizzantino. Qualche giorno, Christian Horner è finito nell’occhio del ciclone con le accuse di comportamento inappropriato nei confronti di un membro della Red Bull. Il team austriaco trema, Geri Halliwell difende il marito, mentre nascono fazioni proprio all’interno della stessa “casata”.

Horner, intanto, è sempre più isolato. Adrian Newey avrebbe rotto ogni legame col suo grande amico. Jos Verstappen (il papà di Max) si è schierato contro di lui. Dalla BBC ne sono sicuri: il boss della Red Bull ha i giorni contati.

Crediti immagine di copertina: XPB Images

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.