F1 | FOM ritenta per la gare sprint a griglia invertita

A quanto pare, l’idea di Ross Brawn potrebbe non essere stata del tutto accantonata, e per il 2021 potremmo addirittura vederla messa in atto

Griglia invertita f1
SILVERSTONE, UNITED KINGDOM – JULY 31: Nico Hulkenberg, Racing Point RP20, George Russell, Williams FW43, and others practice their start procedures during the British GP at Silverstone on Friday July 31, 2020 in Northamptonshire, United Kingdom.

La vittoria di Gasly a Monza, con Carlos Sainz e Lance Stroll a podio insieme a lui e la rimonta di Hamilton dall’ultima posizione. Una corsa pazza, di quelle che si vedono raramente nella Formula 1 moderna. A tal punto da riportare a galla una vecchia questione: quella delle gare F1 a griglia invertita.

Per questa stagione, si era infatti proposta una gara sprint con griglia inversa al posto della qualifica. Ebbene, Ross Brawn, che di questo format era stato il primo sostenitore, è convinto che si possano fare altri passi in avanti.

Monza era tra i circuiti candidati ad ospitare una di queste gare con griglia invertita“, ha dichiarato Brawn nell’analisi post-gara di oggi “Purtroppo non siamo potuti andare avanti, ma noi e la FIA vogliamo ancora lavorarci su nei prossimi mesi e discuterne coi team per il prossimo anno.”

Secondo l’ex Ferrari, in molti avrebbero cambiato idea dopo aver assistito alla corsa di ieri, e potrebbero convincersi a promuovere questa nuova tipologia di gare

“Crediamo che la gara di ieri abbia mostrato al pubblico lo spettacolo che una gara con un pacchetto di mischia diverso può offrire” ha proseguito il direttore della Formula 1 “E con le auto che rimarranno le stesse per la stagione successiva, i fan potranno godere delle stesse emozioni vissute a Monza.”

Ovviamente, con una regola simile, i team come Mercedes, che abbiamo visto in difficoltà nel districarsi tra gli avversari, prepareranno le proprie monoposto in maniera differente. Valutiamo sempre diversi format per aumentare lo show, ma cercando di mantenere inalterato il DNA della Formula 1“. E con il cambio al regolamento sportivo dovuto alla pandemia di Covid, le cose potrebbeero mettersi ancor più in discesa. Per prendere decisioni come questa infatti, non sarà più necessaria la totale approvazione da parte di tutti, ma solo una maggioranza.

Per ottenerla, servono 28 voti, dei quali dieci sono detenuti a testa da FIA e F1, con gli altri dieci divisi tra i team. Significa quindi che, anche se due squadre dovessero votare contro, questa regola sarà comunque approvata.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Orari del Week End: GP Mugello 2020 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8 [F1, F2, F3]

Simone Casadei

I sogni bisogna inseguirli da giovani. Quella che ora è solo pura passione, cercherò di trasformarla al più presto nella mia vita, nel mio lavoro.