F1 | Formula 1 come IndyCar? Verstappen: “Più regole aiuteranno la competitività”

Per Max Verstappen, le nuove regole che la Formula 1 adotterà nel 2022 non renderanno lo sport troppo simile all’IndyCar, andando piuttosto ad aiutare la competitività.

Silverstone Verstappen Formula 1 Indy Car
Max Verstappen via Twitter

Max Verstappen ha le idee chiare sul nuovo regolamento per la Formula 1 del 2022, difendendolo dagli attacchi di chi pensa che renderà lo sport troppo simile all’IndyCar. Le nuove macchine infatti saranno più lente, in modo tale da rendere possibili più battaglie in pista.

In occasione del GP di Gran Bretagna, Verstappen ha concordato che la F1 sta adottando un regolamento più restrittivo per il 2022. L’olandese però ha respinto l’idea che la Formula 1 si stia avvicinando troppo alla IndyCar, presentando un design dell’auto molto simile.

“Beh, penso che siamo ancora molto lontani dall’IndyCar, quindi va bene così” ha detto Vertsappen. “Vedremo meglio nei prossimi anni ovviamente in che direzione andremo con queste nuove regole, cosa è permesso e cosa non è permesso. Ma al momento non ha senso criticarlo, bisognerà solo vedere come tutto si evolverà la situazione.”

Leggi Anche:

F1 | Wolff sui festeggiamenti: “Non avremmo celebrato la vittoria se Verstappen si fosse infortunato”

“Al momento è molto difficile sorpassare. Per me non è importante se con il nuovo regolamento saremo tre o quattro secondi più lenti, se alla fine avremo gare migliori. Bisogna sempre cercare di bilanciare il dare e l’avere”. 

“Con le macchine che abbiamo ora, se percorriamo una curva così velocemente e freniamo così tardi, ovviamente diventa molto difficile superare qualcuno. Quindi penso che un cambiamento sia necessario e che aiuterà la competitività delle gare. Alla fine della giornata siamo stati noi a dire che volevamo avere un’auto diversa in modo da poter gareggiare meglio. Per questo, la Formula 1 alla fine è arrivata a questa soluzione in consultazione. Sono curioso di vedere come saranno le corse il prossimo anno”.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

 

Desirée Palombelli

Classe 1999, aspirante giornalista. Studio Relazioni Internazionali a Roma e scrivo di Formula 1.