Formula 1IntervisteMoto

F1 | Formula 1 e MotoGP insieme con Liberty Media, arriva il giudizio di Domenicali

Alla fine è arrivata l’ufficialità: Liberty Media ha acquistato anche la MotoGP e la gestirà assieme alla Formula 1: ecco il parere di Stefano Domenicali

Negli ultimi giorni si è parlato tanto dell’acquisto della MotoGP da parte di Liberty Media, stessa detentrice della Formula 1, coordinata da Stefano Domenicali. L’italiano, infatti, è CEO di Formula 1 e non si è esentato dall’esprimere il suo pensiero sulla nuova acquisizione di Liberty Media.

L’azienda di mass media americana, infatti, è diventata detentrice delle quote di maggioranza anche della maggiore competizione sportiva mondiale su due ruote. Nella giornata di lunedì 1 aprile è arrivata anche l’ufficialità dell’accordo che potrebbe cambiare la storia delle due ruote.

motogp liberty media domenicali
Liberty Media sarà detentrice dei diritti commerciali della MotoGP @MotoGP

La stessa Formula 1, da quando è stata acquisita dall’azienda americana, ha visto crescere il suo tasso di popolarità. Ora toccherà alla MotoGP vivere una nuova sfida dopo il passaggio di testimone da Dorna a Liberty Media. Allo stato attuale, il colosso americano detiene l’86% dei diritti commerciali di MotoGP e di alcune delle formula minori, tra cui SuperBike e MotoE.


Leggi anche: Orari del weekend – GP Giappone 2024 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8


Così anche Stefano Domenicali si è detto entusiasta del nuovo accordo e ripone la massima fiducia in Liberty Media. “Sono molto felice di questo nuovo accordo” ha raccontato durante un’intervista esclusiva rilasciata al Quotidiano Sportivo.

Io sono di Imola, la mia passione per il mondo della corse nasce anche grazie alla due ruote. Ricordo perfettamente i fratelli Costa, il dominio di Giacomo Agostini e le battaglie con i piloti del suo tempo. Per non parlare della 200 miglia su due ruote, sempre corsa a Imola...” racconta ancora l’attuale CEO di F1.

I numeri, adesso, parlano per noi. Nel 2023 abbiamo sfiorato i 3 miliardi di ricavi. Negli autodromi ci sono stati 6 milioni di spettatori. La F1 ha raggiunto il suo tasso massimo di popolarità. Con la MotoGP sarà un’accoppiata da sogno, me lo sento” conclude poi Domenicali.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.