F1 Fragrances | La Formula 1 lancia la sua prima linea di profumi

La Formula 1 lancia sul mercato la sua prima linea di profumi. Scopriamo di cosa si tratta.

formula 1 profumi
Credits: F1 Fragrances

La F1 si lancia sul mercato con una nuova iniziativa: cinque profumi unisex completamente ispirati alla Formula 1, reperibili sul sito f1fragrances.com.

Le fragranze si ispirano alla Formula 1 a tutto tondo: ricordano le emozioni che si provano in pista, i suoni e gli odori degli pneumatici sull’asfalto che inebriano il circuito. Scopriamo qualche dettaglio in più e soprattutto i nomi di questi profumi.

Precious Mettle

Viene descritto come “un tocco metallico moderno sui classici profumi legnosi”. La sua creatrice Louise Turner ci ha rivelato che si è lasciata guidare dal coraggio che contraddistingue i piloti di Formula 1 nel processo creativo di questo prodotto.

Turn 1

“Un’essenza di F1, con accordi di gomma bruciata e asfalto salato.” Il creatore Fabrice Pellegrin ha raccontato in conferenza con noi che si è ispirato alle emozioni che si respirano durante un weekend di gara: tensione, stress, ma anche tanto piacere.

formula 1 profumi
I bellissimi flaconi di design che conterranno i profumi ispirati alla Formula 1

Overtake 320

Come suggerisce il nome, l’ispirazione viene da uno dei momenti più concitati che ci possano essere in gara: il sorpasso. Alexandra Carlin e Emilie Coppermann, le sue creatrici, hanno cercato di rievocare questo momento avvalendosi degli odori del vetiver, dalle note forti e decise come deve essere un sorpasso da parte di un pilota. Overtake 320 è “un’intensa modernizzazione dell’ambra, con legni scuri.”

Neeeum white

La sua creatrice Alienor Massenet si è divertita nel creare questa fragranza le cui principali note sono il narciso e il cuoio. Neeum white viene definito “un’audace reinterpretazione della felce con un tocco floreale”.

Carbon reign

Questa fragranza è senza dubbio la più curiosa della famiglia. Il suo fine, a detta del creatore Pierre Gueros, è ricordare l’emozione che un pilota prova salendo sul podio. Per fare questo Pierre ha utilizzato lo champagne (ricordandoci scherzosamente di non bere il suo profumo, ndr) accompagnato da pepe timur, mandarino e lavanda bianca del sud della Francia. “Un profumo aromatico costruito attorno a un prismatico accordo di champagne.”

 

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Mercedes e la cura dei dettagli: le W11 riverniciate dopo ogni gara per una maggiore aerodinamicità

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.