F1 | George Russell: “Ho avuto paura di dover lasciare la Formula 1”

George Russell ha dichiarato di aver avuto paura di dover lasciare la Formula 1 in seguito ad alcune voci che circolavano nel paddock.

George Russell
Foto: F1experiences

Tra i piloti più talentuosi della generazione che sta pian piano emergendo c’è sicuramente George Russell. Il pilota britannico della Williams dopo essersi distinto nelle categorie minori, in cui ha affrontato tra i tanti anche Alex Albon e Lando Norris, non è ancora riuscito ad ottenere punti in Formula 1, complice anche una vettura non all’altezza. Dal suo debutto in classe regina George Russell è stato sempre in grado di stare davanti al suo compagno di squadra in qualifica, centrando diverse qualificazioni al Q2. Discorso opposto in gara in cui ha faticato spesso, buttando all’aria l’occasione di fare punti importanti come a Imola quando si è schiantato contro le barriere in regime di Safety Car. Come ha ammesso lui stesso non è stato un periodo facile. Dopo un nuovo rinnovo era stato per partente, vista anche l’ombra di un Sergio Perez ancora senza un sedile.

“Non è stato facile per nulla. Quando senti tutte quelle speculazioni sul tuo futuro hai paura. So che sono speculazioni, ma c’è sempre un fondo di verità in queste cose. Sono stati mesi assurdi. Una montagna russa. Ma la Formula 1 è questo. Ci sono solo venti piloti nel mondo. Tutta questa situazione ha avuto ripercussioni anche sulla mia guida. Credo siano normali questi alti e bassi, sono ancora all’inizio della mia carriera. 

Nonostante tutto ho continuato a dare sempre il mio meglio. Credo che quello di Portimao sia stato il weekend migliore della mia carriera, ero molto orgoglioso. Stessa cosa ad Imola fino all’errore durante la Safety Car. Alla fine si guardano solo le posizioni al traguardo ma c’è molto altro dietro.

Io sto cercando di fare quello che posso per dimostrare che posso continuare a essere in griglia