F1 | Gli addii in McLaren ad Abu Dhabi – Alonso: “E’ stato un privilegio correre con Sebastian e Lewis”.

Un weekend di saluti per la McLaren: il GP di Abu Dhabi ha rappresentato per Alonso e Vandoorne l’ultima corsa in Formula 1. Entrambi i piloti non sono riusciti ad entrare in zona punti, ma la capitalizzazione è qualcosa che poco è importato in questo weekend. Alonso Vandoorne Abu Dhabi

Foto: McLaren

Un weekend che in situazioni normali avremmo definito “da dimenticare” per la McLaren. Ma come potremmo scordare la gara di domenica. In termini di prestazioni, il team ha concluso la stagione in linea con il resto dell’anno, ma il Gran Premio di Abu Dhabi non andrebbe analizzato sotto il solito profilo tecnico.

Ieri abbiamo assistito all’ultima corsa dei due piloti McLaren: il primo, come sempre, Fernando Alonso, una leggenda vivente, un campione che mancherà a tutti, un pilota entrato nel cuore degli italiani e, in tanti casi, senza averlo mai lasciato, anche dopo l’addio alla rossa; il secondo, Vandoorne, il cui ritiro è passato in totale subordine nell’ombra di Alonso. Come, del resto, l’intera stagione. Il 21 a 0 in qualifica per Alonso parla chiaro, ma la sensazione è che se il pilota belga fosse approdato in Mclaren in un momento diverso, con un compagno diverso, allora diverse sarebbero state anche le prestazioni del giovane Vandoorne.

Le parole di Alonso dopo la sua ultima corsa

I più appassionati avranno faticato a nascondere la commozione nel giro di rientro del Gran Premio: al termine di una corsa conclusa appena ai piedi della zona punti, Alonso ha percorso il giro d’onore accompagnato, in parata, dai due protagonisti della stagione, Vettel ed Hamilton, con i quali si è dilettato in una spettacolare serie di donuts sul rettilineo del traguardo.
Non sono mancate le parole e gli abbracci di puro rispetto reciproco tra i tre grandi campioni, un bellissimo momento per questo sport.

Alonso ha raccontato le emozioni provate nel corso del suo ultimo weekend:

“Sono state giornate molto belle e intense. Penso di avere bisogno di ancora un paio di giorni per metabolizzare tutto quello che ho vissuto, questo weekend rimarrà per sempre nel mio cuore. La Formula 1 aveva in serbo tante belle cose per me, da parte del mio team e dei miei fans. Sono stato estremamente occupato, e in realtà non ho avuto molto tempo per me, per pensare a quello che stavo vivendo. “

Devo ringraziare Lewis e Sebastian per quel bel giro di rientro percorso insieme. E’ stato molto emozionante. Nutro molto rispetto nei loro confronti, sono grandi campioni e sento di essere un privilegiato ad aver corso gran parte della mia carriera con loro.”

“Grazie a tutti i miei fans e alle persone che mi hanno seguito per oltre 18 anni. Ho sentito molto il loro supporto e rispetto, è qualcosa di molto importante per me. Mi sento onorato. Ma io non smetterò di correre. Amo il motorsport, non smettete di supportarmi. “

Foto: Minardi
Alonso continua analizzando la propria corsa

“Tutto sommato è stata una buona corsa, basata sulla gestione delle gomme, risparmio della benzina e sulla battaglia per i punti fino all’ultimo giro. Io ho combattuto per tutta la mia carriera, a volte in macchine competitive, a volte meno, ma io non mi sono mai arreso. Sono molto fiero di quello che ho raggiunto e di aver gareggiato per i migliori team del mondo.”

 

Le parole di Vandoorne dopo la corsa

“Oggi non abbiamo chiuso l’anno con dei punti, ma è stata comunque una buona corsa. Mi sono divertito, sapevamo che sarebbe stata dura per noi, sopratutto senza molti incidenti. Abbiamo combattuto molto con un paio di vetture, è stata una gara divertente. Ho lottato come un matto per tenere gli altri dietro!”

“Sono comunque felice di quello che abbiamo fatto quest’anno con quello che avevamo. Sono felice di concludere la stagione, oggi abbiamo dato tutto e sono stato contento di aver raggiunto la bandiera a scacchi. Sfortunatamente non eravamo abbastanza veloci per i punti.”

“Ora è il momento di festeggiare un po’ e poi mi sposterò verso qualcosa di nuovo. Sono sicuro che da domani la mia testa sarà già proiettata verso la mia nuova sfida, non vedo l’ora.”

Foto: McLaren

F1 | GP Abu Dhabi – Raikkonen: “Ricorderemo insieme le vittorie”

Alonso Vandoorne Abu Dhabi Alonso Vandoorne Abu Dhabi Alonso Vandoorne Abu Dhabi

F1 | Gli addii in McLaren ad Abu Dhabi – Alonso: “E’ stato un privilegio correre con Sebastian e Lewis”.
Lascia un voto

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"