F1 | GP Abu Dhabi – Bottas costretto ancora ad inseguire, è 2°: “Gara solida, mi sono sentito bene”

Sul tracciato di Yas Marina è andato in scena l’ultimo atto della stagione straordinaria di Mercedes. Valtteri conclude davanti a Lewis poi festeggia l’1-2 nel mondiale a suon di burnout. “Sorpreso dal ritmo di Verstappen”  Bottas GP Abu Dhabi

Bottas GP Abu Dhabi
Prestazione discreta quella di Bottas, conclude 2° davanti ad Hamilton – Foto Mercedes

Sopra l’isola di Yas il sole è tramontato, lasciando così pieno spazio al buio che fa risaltare tra le curve del circuito, il maestoso e ormai famigerato albergo a forma di pesce progettato da Rashid-Couture. A placarsi sono anche le luci mondiale di Formula 1 che trova nella gara appena conclusa l’ultimo atto di una stagione a suo modo unica, e di certo, anche molto particolare.

Il cammino verso il traguardo stagionale è stato lungo e molto sfiancante, ed è forse per questo che chi ha spinto più di tutti e chi ha raccolto più di ogni altro, si sia trovata nell’appuntamento sotto le stelle di Abu Dhabi a faticare come non mai. Mercedes e soprattutto Hamilton, demoliti dal talento eccezionale di Verstappen. A farne le spese, dopo il weekend più brutto della sua carriera è stato Valtteri Bottas, mai pervenuto nella corsa appena conclusa. Bottas GP Abu Dhabi

Si poteva fare meglio, ma con questa RedBull…

Partito dalla seconda casella affianco al vincitore di giornata, la cavalcata del finlandese di Mercedes verso il gradino più alto del podio è stata più ostica del previsto. Buono lo start grazie al quale, per un istante è arrivato ad affiancare la RedBull #33. Appunto, per poco, perché poi il passo della monoposto di Milton Keynes ha reso meglio del missile nero di Brackley. A lasciare di sorpresa Bottas è stato infatti il gran ritmo di Verstappen. Bottas GP Abu Dhabi

La RedBull oggi era troppo veloce. E’ stato sorprendente vedere quanto fossero veloci; siamo stati sorpresi perché pensavamo che il nostro passo fosse all’altezza, invece Max si è preso un bel vantaggio quando ce n’è stato bisogno.”

Valtteri è arrivato a Yas Marina da sconfitto. Affranto ed afflitto dalla palese superiorità mostrata domenica scorsa da Russell, Bottas si è sentito molto più tranquillo quando giovedì, durante il giorno dedicato ai media, è arrivata la news del ritorno di Hamilton. Sapeva che sarebbe tornato alla normalità e che se sarebbe stato battuto, poco male: è accaduto quasi sempre in questo ventiventi, nessuno ne avrebbe dato così tanto peso, come invece successo a Sakhir. Bottas GP Abu Dhabi

Invece, quella dell’ex Williams, è stata la prima Mercedes a sfrecciare sotto la bandiera a scacchi. Sebbene sia stato annientato dalla guida mai sopra le righe di Verstappen, Bottas può dirsi contento (non soddisfatto però, che in questo caso suonerebbe leggermente diverso) di esser finito davanti ad Hamilton.

Ho fatto una gara solida e senza errori, mi sono sentito bene. Di più non potevo fare; ad ogni modo sono arrivato davanti al mio compagno di squadra. Era da un po’ che non salivo sul podio, mi godrò il momento anche se non ci sarà champagne da bere. Farò Natale con la mia famiglia che non vedo da molto, poi cercherò di allenarmi al massimo per rientrare meglio nel 2021“.

https://platform.twitter.com/widgets.js

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Bottas GP Abu Dhabi

F1 | GP Abu Dhabi – Risultati: Verstappen domina sulle Mercedes, McLaren terza nel costruttori!

Marco Passoni

Progettato nel 1997, fotografo e studente di Comunicazione, Media e Pubblicità alla IULM. Ho sempre voluto lavorare nel mondo della Formula 1 sin da bambino e spero un giorno di arrivarci come responsabile comunicazione o marketing. Instagram: @marcopasso18