F1 | GP Abu Dhabi – Con un sorpasso all’ultimo giro, Sainz si prende il 6° posto nella classifica piloti

Ad Abu Dhabi, si è conclusa quella che è stata la stagione del rilancio per la McLaren: quarto posto nella classifica costruttori e sesto in quella piloti per Carlos Sainz. McLaren GP Abu Dhabi.

McLaren GP Abu Dhabi
Credit: twitter McLaren

Il gran premio che si è corso al tramonto di Abu Dhabi non è stato affatto facile per Norris e Sainz. I due alfieri di Woking, così come i piloti della Renault, sono stati costretti a prendere il via con le gomme Soft usate nel Q2 e ciò non li ha certamente avvantaggiati, poichè hanno dovuto effettuare una prima sosta piuttosto anticipata. McLaren GP Abu Dhabi.

Così, alla McLaren hanno deciso di differenziare le strategie, con Norris che è andato su un solo pit, mentre il compagno di squadra su due. Il giovane pilota inglese, dopo aver difeso strenuamente la settima posizione, si è fatto passare da Perez, che arrivava da dietro con gomme molto più fresche, proprio all’ultimo giro.

Al contrario, Sainz ha sfruttato le gomme Medium nuove montate nell’ultimo stint per rimontare su Hulkenberg e sorpassare il tedesco, anche lui all’ultimo giro, prendendosi il punto della decima pozione. Un punto di un’importanza capitale, perchè permette allo spagnolo di superare Gasly nella classifica piloti e prendersi la sesta posizione.

Il 25enne madrileno ha così concluso in bellezza la sua migliore stagione della carriera. I suoi punti di forza sono stati un’ottima velocità in gara e la costanza di rendimento, permettendo così di mettere a referto sempre buoni punti per lui e per il team.

In Brasile, Sainz ha anche ottenuto il primo podio della sua carriera, riportando dopo oltre 5 anni una McLaren fra i primi tre. Il 2019 è stata la migliore stagione del team di Woking dal 2014, in termini di punti. Dopo un inizio in sordina, la MCL34 è stata ben sviluppata, tant’è che dal GP di Francia è stata sempre la quarta forza in pista, fatta eccezione per sporadiche occasioni.

Il 2019 è stata dunque la stagione del rilancio, dopo annate di buio pesto. Ma questo deve essere solo l’inizio di una lunga scalata per un team che non vince una gara ormai da 7 anni e che vanta nel suo palmares 12 titoli piloti ed 8 costruttori.

Carlos Sainz

“Molto felice! L’obiettivo di questo fine settimana era di finire in sesta posizione nel campionato piloti e ce l’abbiamo fatta! Non è stata una gara facile, con molto traffico in tutte le fasi e dover iniziare con le gomme Soft. Siamo andati per le due soste, sapendo che mi avrebbe messo in una posizione delicata per arrivare nella top 10, ma sapevo anche che era la mia unica possibilità. Sono riuscito a prendere Hulkenberg alla fine ed ho effettuato un sorpasso, all’ultimo giro, che non dimenticherò! Sono molto contento della mia stagione ed estremamente grato a ogni singolo membro del team. Grazie!”.

Lando Norris

“Praticamente una buona gara dopo aver fatto una partenza decente. Ho faticato un po’ e ho fatto un errore alla fine del mio stint con le Soft, poi ho avuto un grosso bloccaggio, quindi ho dovuto effettuare la sosta prima di quanto volessimo. Ma in generale mi sentivo come se avessi fatto un buon lavoro con la gestione delle gomme”.

“Buona battaglia, buoni sorpassi quando avevo bisogno di farli. L’unico altro errore che ho fatto in tutta la gara è stato essere superato alla fine da Perez. In tutta onestà, è stato corretto ma sono rammaricato perché è stato un sorpasso cruciale”.

“È stata una lunga stagione e nel complesso sono felice. Abbiamo apportato alcuni miglioramenti davvero positivi e mi sono divertito molto. Come squadra, abbiamo fatto un ottimo lavoro e non vedo l’ora che arrivi la prossima stagione. Grazie a tutto il team per aver reso la mia stagione da debuttante in F1 così bella!”.

F1 | Ecco la entry list piloti per i test di Abu Dhabi