F1 | GP Abu Dhabi – L’Alfa Sauber chiude in crescita la stagione

Tutti i pronostici di inizio stagione davano l’Alfa-Sauber come ultimo team della griglia. La squadra italo elvetica ha però stupito tutti e, soprattutto grazie a Leclerc, si è classificata all’ottavo posto tra i costruttori, a sole 4 lunghezze dalla Racing Point Force India (team che però col cambio nome aveva visto sfumare i punti raccolti nella prima parte di campionato).

Foto Alfa Sauber

 

Anche ad Abu Dhabi la monoposto motorizzata Ferrari è una piacevole sorpresa. La sfortuna e la strategia non aiutano però il team: Leclerc dopo dei fantastici giri iniziali è “vittima” della strategia non ottimale, anche se non così sbagliata sulla carta; Ericsson invece viene fermato a causa di un problema alla power unit della sua monoposto.

Dichiarazioni piloti Alfa Sauber

Charles Leclerc commenta così la sua gara:

Penso che in questa gara avremmo potuto ottenere di più, ma abbiamo comunque chiuso in bellezza la stagione con un discreto settimo posto, raccogliendo così altri punti.”

Il monegasco, promesso sposo Ferrari, ringrazia il team che quest’anno l’ha aiutato a mettersi in mostra:

Vorrei ringraziare l’Alfa Romeo – Sauber per questo anno incredibile e per tutto quello che mi hanno insegnato. È stato molto bello lavorare insieme e vedere tutti gli sforzi ripagati nei progressi che abbiamo fatto. Possiamo tutti essere soddisfatti di esser stati parte di questa stagione, auguro il meglio alla squadra per il futuro”. 

 

https://platform.twitter.com/widgets.js

Foto Alfa Sauber

Nonostante il sedile perso in ottica 2019 (al suo posto subentrerà Giovinazzi), anche Marcus Ericsson si dice contento della stagione disputata, pur non essendo felicissimo a causa del ritiro nella sua ultima gara:

La gara non è finita come avrei voluto, è stato frustrante doversi ritirare. Abbiamo iniziato il GP con la mescola più dura ed ho un po’ faticato con il bilanciamento nel primo stint. Appena pochi giri prima del mio ritiro, la macchina aveva iniziato a migliorare ed il passo era buono. Sarebbe stato bello continuare con quel ritmo per mettere a segno altri punti, ma sono comunque contento della nostra prestazione. È stato un lungo anno è sono contento per il duro lavoro svolto dalla squadra. Dovremmo tutti essere soddisfatti per la stagione e per gli incredibili progressi che abbiamo fatto. È stata di gran lunga la mia miglior stagione in Formula 1 e me la ricorderò per sempre.”

La crescita costante e ottimi risultati per il team italo-elvetico fanno ben sperare in ottica 2019, considerando soprattutto che dalla prossima stagione vedremo una coppia inedita e di rilievo in biancorosso:

Kimi Raikkonen e Giovinazzi: anche il prossimo anno ne vedremo delle belle.

 

F1 | Gli addii in McLaren ad Abu Dhabi – Alonso: “E’ stato un privilegio correre con Sebastian e Lewis”.

F1 | GP Abu Dhabi – L’Alfa Sauber chiude in crescita la stagione
Lascia un voto

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.