F1 | GP Abu Dhabi – Haas, l’addio di Magnussen: “È stato un piacere vivere questa avventura col team”

Stagione conclusa non nel migliore dei modi dalla scuderia americana. Nella gara di addio alla F1 di Magnussen le monoposto della Haas sono solo in P18 e P19. GP Abu Dhabi Haas

GP Abu Dhabi Haas
Credits: Haas F1 Team Twitter

Non il migliore dei modi per concludere la stagione per la Haas. GP Abu Dhabi Haas
Le monoposto della scuderia americana concludono al diciottesimo e diciannovesimo posto nel GP di Abu Dhabi.

Con l’addio di Magnussen e di Grosjean, il team si prepara ad affrontare nuove sfide nella prossima stagione. La line-up piloti sarà completamente rivoluzionata con l’arrivo di Mick Schumacher e Nikita Mazepin.


Pietro Fittipaldi #51 – P19

“Ero molto più a mio agio in questa gara già dalle qualifiche, in cui siamo stati competitivi. La partenza è stata pazzesca, ma abbiamo fatto una gara migliore [dello scorso weekend]. Avevamo un buon passo all’inizio, sono riuscito a superare Kevin [Magnussen] e stavo riprendendo Latifi nella prima metà di gara. Sfortunatamente abbiamo avuto un problema di surriscaldamento che ha richiesto un pit-stop aggiuntivo che ha rovinato la nostra gara. Ma sono molto contento dei miglioramenti e del passo gara all’inizio. Il team ha fatto un ottimo lavoro con me in un lasso di tempo così breve, mi hanno aiutato molto ad essere pronto. Sono molto contento e grato di aver avuto questa opportunità”.

Kevin Magnussen #20 – P18

“Emozioni contrastanti oggi. Sono felice di aver avuto l’opportunità di correre in Formula 1, era il mio sogno di quando ero bambino. Sono triste di lasciare con una prestazione così brutta. Alla fine, comunque, non avevamo molte aspettative per questa gara. Al di là della pista questo è stato un bellissimo weekend per me, ho veramente sentito l’amore di tutto il team, l’atmosfera è stata bella. Abbiamo concluso in un’ottima maniera dietro le quinte. Ho veramente apprezzato il tempo passato con il team, è stato un piacere. Sono triste di salutare tutti, ma sono impaziente di affrontare nuove sfide”.

Guenther Steiner – Team Principal

“Non il modo in cui volevamo finire la stagione e salutare Kevin. Non potevamo dare di più oggi. Non solo non avevamo il passo, ma abbiamo anche avuto un problema con il motore di Pietro [Fittipaldi] e ci siamo dovuti fermare per sistemarlo; questo gli ha fatto perdere posizioni. Ora guardiamo verso la prossima stagione. Cercheremo di fare del nostro meglio per uscire da questa situazione. Tutti si impegneranno al massimo e mi assicurerò che lo facciano”.

Seguici sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | GP Abu Dhabi – Racing Point: “Peccato non aver ottenuto il terzo posto del campionato costruttori”