F1 | GP Abu Dhabi – Il venerdì di Mercedes, Shovlin: “Alcuni problemi, acquisito meno informazioni del solito”

Nonostante la buona performance nel giro secco nelle libere del venerdì di Abu Dhabi, in Mercedes ci si prepara ad un sodo lavoro per la giornata di sabato.

venerdì abu dhabi mercedes

Il venerdì di Abu Dhabi ha aperto l’ultimo weekend di gara della stagione 2020 di F1: a comandare le FP1 è stato Max Verstappen, mentre nel pomeriggio si sono imposte le Mercedes. Valtteri Bottas, nelle FP2, ha preceduto il compagno di squadra Lewis Hamilton di circa due decimi, distaccando il resto dei piloti di almeno sette decimi.

Al termine della giornata di prove libere nel box del team di Brackley le sensazioni sono molteplici. Ecco le parole dei piloti e di Andreas Shovlin.

Valtteri Bottas

“È stato un venerdì decente”, ha detto il finlandese. Il feeling è stato buono sin dall’inizio, ma c’è ancora molto lavoro da fare. L’obiettivo principale sarà quello di trovare il giusto equilibrio durante l’intero giro, dato che stavo lottando con l’anteriore in alcune curve e con il posteriore in altre”.

“Inoltre non sono riuscito a far entrare le gomme Soft nella giusta finestra di utilizzo. Non avevo grip nel primo giro, nel giro successivo si stavano già surriscaldando, quindi c’è chiaramente del lavoro da fare”, ha continuato l’ex Williams.

La gomma media in realtà mi è sembrata una gomma migliore, ma questo perché oggi non siamo stati in grado di estrarre tutto dalla soft. Sono contento che Lewis sia tornato con noi questo fine settimana, è bello rivederlo in macchina”, ha concluso Valtteri Bottas.

Lewis Hamilton

“Sono felice di essere tornato con la squadra e di essere risalito in macchina, mi è mancato tutto ciò la settimana scorsa”, esordisce Lewis.

“L’auto non sembrava esattamente come l’avevo lasciata, quindi devo cercare di sentirmi più a mio agio in termini di equilibrio. Abbiamo avuto un problema con i pedali e i freni nelle FP1 che ci sono costati circa 40 minuti di tempo in pista, ma il team ha fatto un ottimo lavoro per cambiare tutto così velocemente”, continua il britannico.

Le sessioni sono andate bene, specialmente l’ultima, anche se alla fine non siamo riusciti a fare il long run. Abbasseremo la testa – conclude Hamilton – e lavoreremo sodo questa sera, per essere nella migliore forma possibile per le qualifiche e la gara”.

Andrew Shovlin

“Complessivamente abbiamo avuto una giornata piuttosto difficile. Lewis ha avuto un problema con il montaggio del pedale del freno nella sessione della mattina, il che significa che abbiamo perso la prima parte della FP1 e non ha potuto utilizzare la gomma Soft”.

Abbiamo anche avuto un problema con il pedale dell’acceleratore di Valtteri che abbiamo cambiato per precauzione durante le FP2, ha ammesso Shovlin.

“Entrambi questi problemi ci sono costati pochi giri e la bandiera rossa verso la fine ci ha negato un long run con la media. In termini di ritmo siamo sembrati ok sul singolo giro, continua.

“Non abbiamo ottenuto il meglio dalla soft; è una gomma difficile da ottimizzare. Non abbiamo avuto una buona panoramica di dove siamo sul passo gara perché abbiamo avuto solo un breve stint sulla Hard nella prima sessione e il prototipo di pneumatico nella seconda sessione”.

Il tecnico della Mercedes conclude poi così, al termine del venerdì di Abu Dhabi: “Tuttavia, penso che tutti siano su una barca simile, quindi non credo che siamo necessariamente in svantaggio, ma andremo in gara senza la normale quantità di informazioni sulle gomme e sul bilanciamento”.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Abu Dhabi – Prove Libere 2, Vettel solo 15°. “C’è ancora parecchio da fare”

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.