F1 | GP Abu Dhabi, qualifiche Haas – Grosjean narra una storia già nota: “Vettura molto diversa dalle libere”

Dopo delle prove libere che avevano lasciato ben sperare, le qualifiche di Abu Dhabi si sono trasformate nell’ennesima delusione stagionale per la Haas. Haas qualifiche GP Abu Dhabi.

Haas qualifiche GP Abu Dhabi
Romain Grosjean – Credit: twitter Haas F1 Team

Romain Grosjean aveva portato la VF-19 nelle prime posizioni nelle tre sessioni di libere e sperava di fare lo stesso nelle qualifiche. Ma ecco che, come ormai consuetudine in questa stagione, la monoposto apparentemente senza motivo cambia comportamento e, nelle qualifiche tenutesi al tramonto di Abu Dhabi, le due vetture americane sono precipitate indietro. Haas qualifiche GP Abu Dhabi.

Dopo essere stato davanti a Magnussen in tutte le sessioni di libere, Grosjean ha invece fatto peggio del compagno di squadra, che ormai da due anni a questa parte gli è costantemente davanti. I due sono quantomeno riusciti a mettersi davanti alle Alfa Romeo, in difficoltà già da venerdì, oltre ovviamente alle solite Williams.

Per la gara, Kevin Magnussen crede nella rimonta, nella speranza di poter portare qualche punto a casa. Il pilota danese viene però prontamente smentito dal suo Team Principal, Guenther Steiner, che non ha affatto grosse aspettative ed è anzi contento che questa straziante stagione sia finalmente giunta al termine.

Kevin Magnussen

“Non sapevamo cosa aspettarci, come sempre. È difficile da dire, ma dopo le FP1 e le FP2 Romain (Grosjean) aveva mostrato un buon ritmo con la sua auto, ed io ero molto positivo. Alla fine, oggi siamo entrambi indietro nelle qualifiche, in quindicesima e sedicesima posizione. Non va bene, ma spero che possiamo fare qualcosa domani. Ci divertiremo un po’ e ci godremo l’ultima gara della stagione. Vediamo se possiamo provare a prendere un punto o due”.

Romain Grosjean

“Dopo tre sessioni in cui siamo stati al sesto, settimo e undicesimo posto, penso che fossimo pronti per le qualifiche. Pensavamo di poter essere intorno al decimo o all’undicesimo. Siamo usciti e l’auto si è comportata in modo molto diverso. Ovviamente, non abbiamo trovato le stesse condizioni di ieri con la stessa temperatura della pista, che sicuramente non ci ha aiutato. È stata la storia della nostra stagione. Prepari l’assetto e poi vai in qualifica e l’auto non si comporta allo stesso modo. Ne sono deluso, ma i ragazzi non avrebbero potuto fare diversamente. Abbiamo fatto il miglior lavoro possibile. Non vedo l’ora che arrivi il prossimo anno”.

Guenther Steiner, Team Principal Haas F1 Team

“Le nostre aspettative non erano alte per le qualifiche e avevamo ragione. Finire in 15esima e 16esima posizione è il meglio che possiamo fare al momento. Sono contento che sia stata l’ultima sessione di qualifiche dell’anno e sono anche felice che domani sia l’ultima gara dell’anno. Come sempre, non vediamo l’ora di andare a correre, anche se sappiamo che le nostre possibilità di punti sono scarse”.

F1 | GP Abu Dhabi, qualifiche – Binotto: “Non siamo abbastanza veloci. La Q3 era un rischio consapevole”

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari