F1 | GP Abu Dhabi, qualifiche: Hamilton in pole

Hamilton domina l’ultima sessione di qualifica dell’anno nel GP di Abu Dhabi e partirà dalla prima posizione affianco al suo compagno di squadra Bottas.

Foto: Formula 1

Q1

Le qualifiche iniziano ancora sotto la luce naturale del tramonto.
Il primo a uscire dalla pit lane è Fernando Alonso, ma il primo a far segnare un tempo è Charles Leclerc.
Kimi Raikkonen è il primo tra i big a fare il proprio tentativo, in 1.37.010, superato subito dopo da Vettel che scende per primo sotto il muro dell’ 1.37.
Hamilton si mette in terza posizione al suo primo giro, dimostrando però una straordinaria competitività nel terzo settore e distanziando Bottas di 4 decimi.
Al suo secondo giro Leclerc sale addirittura in 5^ posizione a un secondo da Vettel, ma poco dopo scendono in pista anche le Red Bull che salgono in 4^ e 5^ posizione, rispettivamente con Ricciardo e Verstappen.

Prima dell’ultimo tentativo i piloti a rischio eliminazione sono Alonso in 15^ posizione seguito da Magnussen, Ericsson, Vandoorne, Sirotkin e Stroll.
Le condizioni della pista migliorano sensibilmente negli ultimi minuti, tanto che nel suo ultimo giro Leclerc segna i migliori parziali assoluti nei primi due settori e Ocon sale in quarta posizione.

Alla sua ultima gara Alonso si qualifica al Q2 in 14^ posizione, distanziando di oltre 7 decimi e Vandoorne. Con questo risultato Alonso ha battuto il proprio compagno di squadra in qualifica in tutti e 21 gli appuntamenti del calendario.

Gli eliminati nel Q1 sono nell’ordine Hartley, Gasly, il quale ha rallentato proprio all’ultima curva per problemi al motore, Vandoorne, Sirotkin e Stroll.

Il più veloce della sessione è Sebastian Vettel, davanti a Bottas, Hamilton, Ocon, Raikkonen, Ricciardo, Leclerc e Verstappen.

Foto: Scuderia Ferrari

Q2

Tutti i piloti dei top team scendono in pista con gomme Ultrasoft e a sorpresa anche le due Racing Point Force India.
Al primo tentativo Hamilton stacca una strepitoso 1.35.693, diventando il primo a scendere sotto l’1.36 e stanziando Valtteri Bottas in seconda posizione di ben 8 decimi. Terzo e quarto sono Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, entrambi con un ritardo di oltre un secondo. Il tedesco però ha perso tempo andando largo sul cordolo tra le ultime due curve.
Solo decimo Verstappen al primo tentativo, che lo costringe a scendere in pista nuovamente con gomme Hypersoft.

I distacchi sono molto ridotti e non lasciano tranquillo nessuno.
Ricciardo, in 5^ posizione, ha meno di 4 decimi di margine sul primo degli eliminati, ossia Magnussen, mentre le Ferrari hanno un vantaggio di poco superiore al mezzo secondo.
Per questo motivo tutti i big scendono in pista per il secondo giro con gomme Hypersoft, eccetto Vettel che rimonta le Ultrasoft.
I piloti a eliminazione prima dell’ultimo tentativo sono nell’ordine Magnussen, Ericsson, Ocon, Perez e Alonso.

All’ultimo tentativo tra i top migliorano solo Verstappen, che quindi prenderà il via della gara con le gomme Hypersoft, e Vettel che però montava ancora le ultrasoft. Hamilton è il più veloce del Q2 davanti a Verstappen, Vettel, Bottas, Leclerc, autore nuovamente dei migliori parziali nel primo e secondo settore, Hulkenber, Grosjean e Raikkonen. Si qualifica per un soffio Ricciardo, solo decimo. Vengono eliminati Sainz, Ericsson, Magnussen, Perez e Alonso.


Q3

La sessione decisiva per l’assegnazione della pole position si disputa sotto le luci artificiali nella notte di Abu Dhabi. Hamilton scende in pista per primo e segna il miglior tempo provvisorio in 1.35.295, nonostante un bloccaggio durante il suo giro. Vettel conclude a soli 57 millesimi di ritardo.

Dopo il primo tentativo la classifica provvisoria vede Hamilton primo e poi a seguire Vettel, Bottas, Ricciardo, Raikkonen e Verstappen, con Grosjean primo degli altri.

Per l’ultimo tentativo Hamilton è nuovamente il primo a scendere in pista e Vettel l’ultimo.
Hamilton migliora di oltre mezzo secondo, scendendo sotto il muro dell’ 1.35 e prendendosi la pole position in 1.34.794. Sarà una prima fila tutta Mercedes, con Bottas che partirà al fianco di Hamilton. Le Ferrari scatteranno dalla seconda fila con Vettel e Raikkonen. Le Red Bull devono accontentarsi della quarta fila, con Verstappen 6° che non conclude nemmeno il suo secondo tentativo.

Foto: FIA Formula 1

L’appuntamento per la gara è per domani alle 14.10.

F1 | GP Abu Dhabi – Sintesi e Risultati Prove libere 3: Hamilton top, Ferrari più vicine.

F1 | GP Abu Dhabi, qualifiche: Hamilton in pole
Lascia un voto
mm

Carlo Platella

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Lavoro nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.